Sempre lei, sempre Tijana Boskovic! L'opposto serba trascina l'Eczacibasi Dynavit Istanbul anche nella finale di ritorno di CEV Cup femminile 2021-22 e può così sollevare al cielo il trofeo. Non si tratta della prima CEV Cup nella storia dell'Eczacibasi, dal momento che nel 2017-18 il club turco aveva battuto il Minčanka (Bielorussia) - netta vittoria (3-1) all'andata e triplo 25-17 al ritorno - con Boskovic ovviamente MVP del torneo. Stavolta cambia l'avversaria, l'Allianz MTV Stoccarda, ma non il risultato finale. Dopo il 3-1 della gara d'andata, l'Eczacibasi si ripete anche tra le mura della SCHARRena, con Boskovic capace di segnare 14 punti (69% di eccellenza in attacco) nei primi due set, quelli decisivi ai fini del doppio confronto, e Laura Heyrman (centrale belga, ex Monza) a schiantare per terra il 1° tempo che fa cominciare la festa nella metà campo turca.
L'Allianz riesce a salvare l'orgoglio vincendo un 3° set (25-18) in cui l'ingresso di Tara Lavonne Ceasar (14 punti nei due set finali) e le annullate motivazioni della formazione ospite fanno la differenza. Nel corso dei set decisivi non dà però mai l'impressione di saper gestire i vantaggi, accumulati grazie a buoni turni in battuta salto-flot (specie di Eline Timmerman), e di riuscire a opporre resistenze concrete nel momento in cui la coppia Boskovic-Ognjenovic decide di cambiare marcia. L'opposto chiude con 27 punti (non inganni il 49% in attacco, perché fino a fine 3° set viaggiava sul 65%), mentre la palleggiatrice si conferma tra le migliori al mondo nel ruolo, nonostante i quasi 38 anni d'età, e si porta a casa anche il titolo di MVP della competizione.

Azione stupenda tra Stoccarda ed Eczacibasi: ci pensa Boskovic

Pallavolo
Highlights: Stoccarda-Eczacibasi 1-3
23/03/2022 ALLE 12:33
"And the hunt continues...", e la caccia continua. La scritta che compare sulle maglie celebrative dell'Eczacibasi fa comprendere appieno quanto sia vincente la mentalità di questo club, che può peraltro contare su una delle migliori giocatrici al mondo. A sorpresa, Boskovic non è l'MVP nonostante i cori delle compagne proprio a ridosso della premiazione, ma poco male. L'opposto serba dimostra anche stasera di avere un braccio sinistro tanto potente quanto poetico e, a testimoniarlo, c'è un 1° set da 9 punti col 100% in attacco. Proprio in questa frazione Stoccarda capisce che non ci sarà impresa, almeno non stasera. L'Allianz parte infatti molto bene, sfruttando il servizio per mandare in crisi la ricezione ospite, ma non riesce a gestire un buon margine di vantaggio (13-10, prima anche 5 punti). Il turno al servizio della centrale Beyza Arici svolta così il set: con la battuta salto-flot la numero 4 dell'Eczacibasi manda in tilt la ricezione di casa e permette a Boskovic di giocare slash comode per avviare il parziale fino al 25-18. Il copione si ripete, in parte, anche nel 2° set, con Arici nuovamente protagonista ma stavolta da prima linea tra 1° tempi e muri; Boskovic fa invece ciò per cui è famosa da anni, martellando da posto 2 con una continuità impressionante. Il gioco è così fatto, perché Stoccarda prova ad aggrapparsi alla sua capitana, Krystal Rivers, assente nella finale d'andata, ma non trova contromisure per limitare l'attacco turco e non riesce nemmeno più a far "saltare" la ricezione avversaria.

L'arte del palleggio secondo Maja Ognjenovic

3° e 4° set diventano così ininfluenti, perché l'Eczacibasi sa di aver messo in bacheca il trofeo e Stoccarda gioca senza pressione alcuna. La partita rimane comunque molto godibile, specie dopo il già ricordato ingresso di Ceasar, e nel set conclusivo serve tutta l'esperienza di Ognjenovic e compagne per evitare il tie-break. Saliha Sahin rileva Hande Baladin e diventa protagonista assoluta, con quattro punti consecutivi per il +3 ospite (23-20). L'ingresso di Lara Berger rivitalizza però il servizio delle padrone di casa, con l'opposto tedesca (classe 2001) che suggella il contro-break grazie all'ace del 23-23. Il finale punto a punto premia comunque la squadra di coach Akbas, che trova in McKenzie Adams l'autrice della diagonale per il 3-1 definitivo. Boskovic, capitana ormai da tempo immemore, può così sollevare al cielo la CEV Cup, peraltro tra gli applausi di un pubblico di casa davvero molto sportivo.

Il tabellino

Allianz MTV Stoccarda - Eczacibasi Dynavit Istanbul 1-3 (18-25; 21-25; 25-18; 24-26)
  • Stoccarda: Koskelo (L), Nowicka 2, Segura Palleres 2, Lohuis 4, Jasper 5, Van de Vyver 1, Timmerman 10, Lee 10, Todorova, Dornheim (L) n.e., Kohn n.e., Rivers 13, Berger 1, Ceasar 14. All. Aleksandersen.
  • Eczacibasi: Akoz (L), Boskovic 27, Arici 10, Atlier n.e., S. Sahin 7, Baladin 7, Ognjenovic 4, Palabiyik (L) n.e., E. Sahin n.e., Adams 9, Yilmaz, Heyrman 8, Yildirim, Arifoglu n.e. All. Akbas.

Highlights: Stoccarda-Eczacibasi 1-3

* * *

Rivivi la sfida Stoccarda-Eczacibasi in VOD (Contenuto premium)

Premium
Pallavolo

Allianz Mtv Stoccarda - Eczacibasi Dynavit Istanbul

02:22:38

Replica
Pallavolo
Coi 35 punti di Boskovic, l'Eczacibasi ipoteca la CEV Cup
15/03/2022 ALLE 18:12
Pallavolo
Mazzanti: "Paola Egonu cambia il gioco delle avversarie"
11/08/2022 ALLE 11:40