Shiffrin, Gut, Vlhova. Sono le tre favorite per la Coppa del Mondo generale 2021/22 (non per forza in quest’ordine) e alla gara d’apertura di Sölden tutte e tre salgono sul podio. Non era facile considerato il livello del gigante femminile, con ancora più atlete rispetto agli anni precedenti capaci di poter vincere una gara sulla carta in questa specialità. Ma Mikaela Shiffrin sembra tornata quella dominante di tre stagioni fa, e lo dimostra il miglior tempo della seconda manche fatto segnare partendo per penultima: scalzata di 14 centesimi la leadership provvisoria di Lara Gut-Behrami (seconda) e lasciata ad 1”30 di distacco Petra Vlhova, che parte forte ma sbaglia sul muro conservando comunque quei pochi centesimi che le bastano per salire sul gradino più basso del podio (era sesta dopo la prima manche).

Shiffrin incontenibile: vince il gigante di Sölden

E per la statunitense quella di oggi sul Rettenbach vale la 70^ vittoria in carriera, a 26 anni.
Sölden
Odermatt: "La fortuna è stata dalla mia parte. Sölden speciale"
24/10/2021 A 14:42
Quarto posto per Katharina Liensberger (+1”39), ormai consolidata specialista del gigante oltre allo slalom, quinta Maria Therese Tviberg (+1”45), capace di rimontare ben nove posizioni rispetto alla prima metà di gara e ottenere il proprio miglior piazzamento in carriera in Coppa del Mondo, una posizione più su rispetto a due anni fa proprio sul Rettenbach.
Bene Meta Hrovat, 6^ a meno di mezzo secondo dalla zona podio, e la canadese Valerie Grenier, che invece ha perso due posizioni rispetto alla prima manche, giungendo 7^. Chiudono la top-10 rispettivamente Tessa Worley, Nina O’Brien e Ramona Siebenhofer (un recupero di ben 10 posizioni). Esce dalle migliori dieci Stephanie Brunner (15° posto), partita col terzo miglior crono, ma per lei e per tutta la nazionale austriaca buoni segnali da questa prima gara della stagione.

Goggia la migliore delle italiane: è 16ª

MALE LE ITALIANE

Giornata da dimenticare invece per l’Italia: soltanto Sofia Goggia va a punti (16^, sei posizioni meglio rispetto alla run precedente) e ben cinque ritiri, con Federica Brignone che nella seconda manche si aggiunge alle uscite di Bassino, Curtoni, Midali e Melesi nella prima. Ma, come ha detto Marta Bassino subito dopo la gara, bisogna smaltire al più presto la delusione per farsi trovare pronte da novembre.

Bassino: "Sölden gara a sé, ma devo digerirla"

Riguarda la gara (contenuto premium)

Premium
Sci alpino

Sölden | Gigante donne (2a manche)

01:26:35

Replica
Sölden
De Aliprandini: "Obiettivo podio, ma stavolta va bene così"
24/10/2021 A 13:35
Sölden
De Aliprandini parte col piede giusto: è ottavo
24/10/2021 A 13:17