In attesa dei nomi più in forma del momento, termina di nuovo al primo turno l’avventura di un italiano al Masters 1000 di Miami, primo appuntamento della stagione dei ‘1000’. Esce subito di scena infatti il n°85 del mondo Salvatore Caruso. Sul cemento della Florida il siciliano non esprime il suo miglior tennis e si arrende in poco più di un’oretta e mezza al giapponese Yasutaka Uchiyama col punteggio di 6-3 6-4.
Una partita un po’ sottotono quella di Caruso, che da quel “famoso” ko all’Australian Open contro Fabio Fognini non ha più trovato la continuità giusta. Il siciliano infatti è uscito al primo turno nei 3 successivi tornei – Buenos Aires, Santiago del Cile, Acapulco – dimostrando anche un po’ di ritardo di condizione.

Fognini batte e litiga con Caruso: "Non posso dirti che c'hai culo!?"

Wimbledon
Wimbledon, il borsino degli italiani in tabellone
24/06/2021 A 10:23
Oggi Caruso ha pagato soprattutto l’inizio del primo set – con la buona partenza di Uchiyama – e uno sciagurato sesto game, dove il siciliano, che aveva trovato il controbreak, ha perso il servizio e la chance di tornare sul 3-3 buttando un game da 40-0 avanti.
Identica solfa nel secondo set, con Caruso che è incappato in due game deludenti al servizio che hanno rapidamente dato spazio a Uchiyama fino al 5-2. ‘Sabbo’ ha poi provato la reazione nel finale, ma alla fine Uchiyama non ha tremato. Il giapponese ha così gestito una buona partita, concludendo con un ottimo 74% di punti vinti con la prima in campo, a dimostrazione di un match in cui ha servito tutto sommato bene. Ora, al secondo turno, Uchiyama affronterà la testa di serie n.5 del torneo Diego Schwartzman.

Caruso ha rosicato, ma Fognini non può dire “c’hai culo”

Roland Garros
Cecchinato ribalta Uchiyama in 4 set e avanza al secondo round
01/06/2021 A 11:31
ATP, Roma
Troppo Goffin per Caruso, l'azzurro cade al primo turno
09/05/2021 A 12:53