Il treno Djokovic travolge anche Aslan Karatsev. Il n° 1 del mondo liquida il qualificato russo in tre set e vola in finale alla ricerca del nono Australian Open in carriera. Si interrompe il commovente cammino del 27enne di Mosca che è partito un mese fa a Doha e termina con l'ingresso nella top50 (42° gradino dal 114°) e i complimenti di Djokovic dopo l'ottima semifinale giocata davanti al pubblico (dimezzato) della Rod Laver Arena. What else?

Djokovic liquida Karatsev e vola in finale: il match in 3'

Le speranze di Karatsev durano giusto qualche game giocato alla pari con il mostro di Belgrado che dal prossimo 8 marzo batterà il record di 310 settimane sul tetto del mondo di Roger Federer. Tre break a zero permettono a Nole di portarsi 6-3 4-1 in appena un'ora di gioco, poi il russo riesce a togliere il servizio a Djokovic complice un doppio fallo e un calo di attenzione del Djoker. Poco male per il serbo che capitalizza anche il gioco più combattuto dell'intero match, quello del 6-4, secondo set: Karatsev annulla due set point, spreca due palle del 5-5 e, di fatto, spalanca le porte della finale a Mr. 17 Slam. Nel terzo ancora tre break consegnano a Nole il 20° successo consecutivo a Melbourne Park, in attesa dell'atto finale contro il vincente di Medvedev-Tsitsipas. Not too bad.
ATP, Tel Aviv
Djokovic non sbaglia, Pospisil si arrende in 2 set: Nole in semifinale
3 ORE FA

Djokovic: "Dolore sparito. Tsitsipas-Medvedev? Pop corn pronti"

Laver Cup
Infortunio al polso: ecco il problema di Djokovic
25/09/2022 ALLE 14:39
Laver Cup
"A Federer saranno fischiate le orecchie?": che passante di Djokovic!
25/09/2022 ALLE 14:28