Mentre l'esenzione medica concessa da Tennis Australia faceva discutere il mondo del tennis e non solo, Novak Djokovic si è imbarcato alla volta di Melbourne per iniziare l'avvicinamento al primo Slam dell'anno. L'aereo con all'interno il numero 1 atterrerà tra poche ore nella capitale dello Stato di Victoria, ma non è detto che il tennista serbo riesca a superare i controlli alle frontiere. Parola di Karen Andrews, ministro degli Interni australiano.
"Qualsiasi individuo che cerca di entrare in Australia deve rispettare i nostri severi requisiti di frontiera. Mentre il governo del Victoria e Tennis Australia possono consentire a un giocatore non vaccinato di giocare agli Australian Open, è il governo del Commonwealth che applicherà i requisiti al confine australiano. Dal 15 dicembre 2021 chi ha un ciclo vaccinale completo può viaggiare nel Paese senza restrizioni. I non vaccinati devono fornire una motivazione medica altrimenti vengono respinti all'aeroporto o inviati in quarantena obbligatoria di 14 giorni. Nessun atleta che disputerà gli Australian Open riceverà trattamenti speciali".

"Djokovic? Se fossi no vax a me l'esenzione non l'avrebbero data"

Australian Open
Djokovic: "Australian Open? Se mi danno il permesso ci sarò"
14/07/2022 A 08:43
ll ceo di Tennis Australia, Craig Tiley, e il ministro dello Sport dello stato di Victoria, Jaala Pulford, hanno entrambi affermato che Djokovic non ha ricevuto un trattamento speciale anche se i motivi dell'esenzione ai sensi delle linee guida ATAGI (Australian Technical Advisory Group on Immunization) sono rimasti privati. Proprio per questo Tiley e Pulford hanno esortato il 20 volte campione Slam a maggiore trasparenza davanti ai cittadini australiani, e al mondo intero.

Tiley: "Spetta a Djokovic spiegare i motivi dell'esenzione"

Australian Open
Nadal: "Djokovic? Spero possa giocare tanti tornei nel 2022"
21/02/2022 A 09:44
Australian Open
Djokovic: "Errore aver concesso l’intervista a L’Équipe da positivo"
16/02/2022 A 09:12