Messi i playoff in tasca con la vittoria di martedì a Belgrado, l'obiettivo dell'Olimpia per le ultime due gare di regular-season vira ora sulla protezione del quarto posto in classifica, così da poter disporre del vantaggio del fattore-campo nei quarti di finale. Sarà una volata durissima e a ranghi compatti, all'insegna del grande equilibrio che ha contrassegnato la stagione di Eurolega più competitiva di sempre. Milano la affronta con due partite complesse: trasferta di giovedì 1° aprile sul campo del Panathinaikos Atene, ultima di un ciclo di quattro gare esterne consecutive in dieci giorni, e impegno casalingo finale venerdì 9 aprile contro l'Anadolu Efes Istanbul, terzo in classifica con una sola vittoria di margine.

Panathinaikos in crisi, ma da non sottovalutare

Il Panathinaikos è impantanato nella sua peggior stagione di sempre nell'epoca dell'Eurolega moderna, terzultimo con un record di 10-20 e due gare ancora da recuperare (ma ormai ininfluenti) per problemi passati di covid. I Greens hanno cambiato allenatore in corsa, sostituendo il debuttante Georgios Vovoras con Oded Kattash, ex-stella dell'Eurolega degli anni '90 (con un passato nello stesso Pana), senza, però, raccogliere i dividendi sperati. Il Panathinaikos ha perso 6 delle ultime 7 gare ma, pur essendo una squadra che ormai non ha nulla da chiedere a questa stagione di Eurolega, sarebbe un errore sottovalutarne le potenzialità, specialmente sul proprio campo. Insomma, una premessa molto simile a quella fatta per la Stella Rossa nel match precedente, che Milano ha approcciato, condotto e vinto con personalità e merito, senza lasciarsi ingannare dalle posizioni in graduatoria.
Eurolega
Panathinaikos Atene-Olimpia Milano in diretta: LIVE su Eurosport Player
01/04/2021 A 08:14

Ioannis Papapetrou, #10 of Panathinaikos Opap Athens competes with Luigi Datome, #70 of AX Armani Exchange Milan during the 2020/2021 Turkish Airlines EuroLeague Regular Season Round 12 match between AX Armani Exchange Milan and Panathinaikos Opap Athens

Credit Foto Getty Images

Tanti ex, Hezonja e l'ossatura greca: le armi del Panathinaikos

Nonostante OAKA sia uno dei campi più ostici d'Europa, l'Olimpia ha vinto le ultime due trasferte giocate ad Atene (entrambe in era pre-covid, quindi con pubblico), ma si è vista sgambettata nella gara d'andata di questa stagione al Forum. Il Pana si impose 80-77 coronando una grandissima rimonta dal -15 del secondo periodo (40-25), quando Milano sembrava avere l'inerzia del match pienamente in mano. Nemanja Nedovic fu protagonista di quella serata da grande ex, realizzando 16 punti e alcune giocate decisive nel finale in volata, ma, molto probabilmente, non sarà della partita a causa di un problema muscolare che lo sta tormentando da tempo. In sua assenza, il ruolo di leader offensivo è caduto sulle spalle di Mario Hezonja, arrivato in corsa chiudendo un'esperienza di cinque stagioni in NBA tra Orlando, New York e Portland: l'esterno croato sta segnando 15 punti di media nelle 7 gare giocate finora, tutte in doppia cifra.

Highlights: Olimpia Milano-Panathinaikos Atene 77-80

Oltre al già citato Nedovic, il Pana schiera altri due ex della scorsa stagione biancorossa, Shelvin Mack e Aaron White, ma la vera ossatura di squadra è composta dai greci. Attenzione, dunque, a Georgios Papagiannis, centrone di 220 centimetri fiorito nella sua miglior stagione della carriera (9.2 punti, 5.7 rimbalzi con il 68% da due), al completissimo Ioannis Papapetrou, esterno ultra-duttile e tosto anche nella metacampo difensiva, e a Konstantinos Mitoglou, big-man con fisicità, buona tecnica di base e capacità di colpire anche con il tiro da fuori.

Milano in ripresa con il successo di Belgrado

Mentre il Pana è invischiato in uno dei momenti peggiori della sua stagione, Milano sembra aver ritrovato smalto e fiducia con il successo corsaro di martedì a Belgrado contro la Stella Rossa. L'Olimpia ha segnato 93 punti, giocando un basket fluido ed efficace in attacco, con ottime spaziature e grande precisione nel tiro da fuori (14/27), arma principale della miglior squadra d'Europa in questa speciale categoria statistica. Nel complesso, sono arrivati segnali importanti di ripresa da tutti quegli elementi che avevano sofferto in maniera maggiore nell'ultimo periodo, segnato dalle sconfitte contro Barcellona e Baskonia unite a quelle con Trento e Venezia in campionato.

Highlights: Stella Rossa Belgrado-Olimpia Milano 72-93

* * *

Riguarda Stella Rossa mts Belgrado-AX Armani Exchange Milano

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Stella Rossa - AX Armani Exchange Milano

00:00:00

Replica
Eurolega
Milano ad Atene: parte la volata per difendere il quarto posto
01/04/2021 A 08:12
Eurolega
La vittoria buona al momento giusto: Milano ha ritrovato se stessa
31/03/2021 A 09:24