CSKA Mosca-Olympiacos Pireo 88-82

Di Daniele Fantini. Il CSKA Mosca (4-1) tiene la scia del Real Madrid e lo status di terza forza in questo inizio di campionato. Il big-match contro l'Olympiacos Pireo regala agli uomini di coach Dimitris Itoudis la quarta vittoria consecutiva dopo il ko all'esordio contro Milano (88-82 il finale), costruita grazie a un parzialone di 28-13 nel secondo quarto che cancella le défaillance difensive di un inizio in sordina. Will Clyburn è dominante: 29 punti con l'intero repertorio offensivo rispolverato. Ma arrivano aiuti preziosi anche da Iffe Lundberg (16, solidissimo in difesa e in regia) e Joel Bolomboy (16+5 rimbalzi), ottimo nel colmare il vuoto nel verniciato lasciato dagli infortuni di Toko Shengelia e Nikola Milutinov. Nelle battute conclusive del terzo periodo c'è spazio per il debutto di Kenneth Faried: Manimal girovaga per un paio di minuti ammassando errori in entrambe le metacampo. All'Olympiacos (3-2) non basta la prestazione mostruosa di Tyler Dorsey, autore di 32 punti (career-high) con 4/4 da due e 7/10 dall'arco.
  • CSKA: Lundberg 16, Shved 10, Clyburn 29, Kurbanov 10, Voigtmann 3; Bolomboy 16, Ukhov, Hackett 4, Faried. N.e.: Ivlev, Antonov, Khomenko. All.: Itoudis.
  • Olympiacos: Walkup 6, Dorsey 32, Papanikolaou 5, Vezenkov 6, Fall 6; Lountzis, Larentzakis, Sloukas 2, Martin 5, Printezis 4, Jean-Charles 11, McKissic 5. All.: Bartzokas.
Eurolega
Grossa, potente e fisica: la nuova faccia della Milano d'Europa
22/10/2021 A 09:32

Stella Rossa mts Belgrado - Alba Berlino 63-78

Di Davide Fumagalli. Prima vittoria esterna della stagione per l'Alba Berlino che si impone a Belgrado contro la Stella Rossa, al secondo stop di fila: i tedeschi invece conquistano il secondo successo nelle ultime tre gare e appaiano proprio i serbi con un bilancio di 2-3. Il match si spacca a cavallo dei primi due quarti dove l'Alba piazza un break di 19-2 e scappa sul 28-12 coi canestri di Olinde, Da Silva, Sikma e Lo; la Stella Rossa ha una reazione, 10-0 e di nuovo a -6, ma i tedeschi stoppano la rimonta e all'intervallo conducono 38-25. Nella ripresa il margine non scende mai sotto la doppia cifra (anche +16 sul 69-53) e così Berlino conquista un successo molto importante. Il migliore è Maodo Lo con 17 punti, seguono Zoomsman e Sikma con 11; per i serbi spiccano i 16 punti dei gigante Kuzmic e i 13 con 5 assist di Wolters.
  • Stella Rossa: Lazarevic, Wolters 13, Uskokovic, Davidovac, Mitrovic 11, Lazic 3, Kalinic 5, Dobric 5, Hollins 10, Simonovic, Kuzmic 16, Zirbes ne. All. Radonjic.
  • Alba Berlino: Lo 17, Da Silva 9, Smith 8, Delow, Mattisseck 3, Nikic, Olinde 9, Koumadje ne, Sikma 11, Peno ne, Blatt 10, Zoosman 11. All. Gonzalez.

Baskonia Vitoria-Gasteiz - AS Monaco 78-66

Di Davide Fumagalli. Prosegue l'ottimo momento del Baskonia che vince 78-66 contro il Monaco sul parquet amico della Fernando Buesa Arena. Protagonista assoluto della terza vittoria in fila dei baschi è Simone Fontecchio, autore di 20 punti con un solo errore al tiro (6-7 da due, 2-2 da tre), 7 rimbalzi, 4 assist, 0 perse e 30 di PIR (massimo in carriera), un prova che lo vedeva a 12 già all'intervallo. Match che si decide nel terzo periodo, quando il Baskonia parte con un break di 13-5, si prende un margine di una decina di punti e poi scappa fino al massimo vantaggio di +18 sul 60-42. Nel quarto quarto il Monaco risale fino a -6 (66-60) ma lì sono Nnoko e Giedraitis a replicare con un 6-0 e a lanciare definitivamente i baschi verso il successo per il 3-2 di record. Oltre i 20 punti di Fontecchio ci sono i 14 con 7 rimbalzi di Nnoko e i 12 a testa di Granger e Enoch. Terzo ko in fila per il Monaco, ora a 2-3: doppia doppia per Boutsiele, 11 punti e 10 rimbalzi, 15 per Andjusic e 19 punti per Mike James ma con 6 su 20 al tiro (1-9 da tre).
  • Baskonia: Baldwin IV 6, Barrera ne, Sedekerskis 2, Marinkovic, Granger 12, Fontecchio 20, Enoch 12, Costello, Giedraitis 10, Nnoko 14, Kurucs 2. All. Ivanovic.
  • Monaco: Lee 2, Westermann, Thomas 2, Diallo 3, Boutsiele 11, Motiejunas 10, Ouattara 5, Faye, Gray, Andjusic 15, Hall, James 18. All. Mitrovic.

FC Barcellona-Zenit San Pietroburgo 84-58

Di Daniele Fantini. Il big-match di chiusura del quinto turno si trasforma in un no-game. E il Barcellona riaggancia Milano in vetta alla classifica ancora a punteggio pieno (5-0). La partita si spacca nel secondo periodo, quando i blaugrana piazzano un parziale di 24-8 per toccare il +17 all'intervallo lungo (44-27). Nella ripresa l'inerzia non cambia, e il Barça continua a flettere i muscoli dando spettacolo della sua forza difensiva: lo Zenit (ora 3-2 e fuori dalla zona playoff) chiuderà con 16 palle perse, il 48% da due e un misero 2/10 complessivo dall'arco. Nikola Mirotic detta legge realizzando 20 punti con 7/9 al tiro, cui fanno eco i contributi di Brandon Davies e Sertac Sanli (11 punti a testa per i due big-man del Barcellona). Lo Zenit non manda nessun giocatore in doppia cifra: si fermano a quota 8 Jordan Loyd, Dmitry Kulagin, Mateusz Ponitka e Billy Baron.
  • Barcellona: Calathes 4, Higgins 4, Kuric 7, Mirotic 20, Sanli 11; Davies 11, Martinez, Smits 7, Hayes-Davis 6, Oriola, Laprovittola 8, Jokubaitis 6. All.: Jasikevicius.
  • Zenit: Loyd 8, Kulagin 8, Ponitka 8, Mickey 4, Gudaitis 6; Karasev, Volkhin 3, Baron 8, Kuzminskas, Zubkov 2, Poythress 6, Frankamp 5. All.: Pascual.

La classifica dopo la quinta giornata di Eurolega

1.FC Barcellona5-0
2.AX Armani Exchange Milano5-0
3.Real Madrid4-1
4.CSKA Mosca4-1
5.Olympiacos Pireo3-2
6.LDLC ASVEL Villeurbanne3-2
7.Maccabi Playtika Tel Aviv3-2
8.Bitci Baskonia Vitoria-Gasteiz3-2
9.Zenit San Pietroburgo3-2
10.Fenerbahce Beko Istanbul2-3
11.Stella Rossa mts Belgrado2.3
12.AS Monaco2-3
13.Alba Berlino2-3
14.FC Bayern Monaco1-4
15.Anadolu Efes Istanbul1-4
16.Panathinaikos OPAP Atene1-4
17.UNICS Kazan1-4
18.Zalgiris Kaunas0-5
Eurolega
Il Real batte il Fener, primi successi per Bayern e Efes
21/10/2021 A 21:15
Eurolega
Milano da favola: rimonta dal -16, batte l'Asvel 73-72 e va 5-0
21/10/2021 A 20:25