Proseguono le voci riguardanti il calendario NBA 2022-23. Appreso che i Golden State Warriors campioni in carica apriranno in casa contro i Los Angeles Lakers, è ancora Shams Charania di The Athletic a svelare quale sarà il programma del Christmas Day, il giorno di Natale, uno degli appuntamenti a cui tiene di più il commissioner Adam Silver vista la portata globale che l'evento ha in termini di visibilità. Già noto che tra le cinque partite c'era Warriors-Grizzlies, con l'invito a cena di Draymond Green a Ja Morant via social, le altre quattro sono le seguenti: Celtics-Bucks per aprire, seguita da Knicks-76ers, Nuggets-Suns e Mavericks-Lakers.
Gli spunti di interesse non mancano di certo e tutto fa pensare che sarà un Natale come sempre di grande spettacolo. Spicca sicuramente la gara tra Dallas e Lakers con al centro il duello tra Luka Doncic e LeBron James, due perenni candidati al premio di MVP e con lo sloveno che pare tra i più forti indiziati a raccogliere l'eredità del Re come numero uno della NBA, senza dimenticare la stima che il nativo Akron ha sempre espresso verso l'ex Real Madrid.
NBA
Il 18 ottobre apre Warriors-Lakers, poi GSW-Memphis a Natale
14/08/2022 ALLE 08:53

Europa o America, il quiz con Doncic e Zion

Non sono da meno le altre partite. Boston-Milwaukee è ormai una grande classica dell'Est, da una parte Tatum, Jaylen Brown e anche Danilo Gallinari, dall'altra Giannis Antetokounmpo e Middleton, desiderosi di rivincita dopo l'eliminazione per 4-3 al secondo turno degli scorsi playoff; certamente di tradizione la partita del Madison Square Garden tra i New York Knicks e i Philadelphia 76ers di Harden e Embiid, mentre promette tanto equilibrio il confronto fra Phoenix e Denver, due serie candidate al trono della Western Conference, con Chris Paul e Devin Booker da una parte, e il due volte MVP Nikola Jokic dall'altra.
In questi casi spiccano anche i nomi delle escluse: tra queste i Los Angeles Clippers di Kawhi Leonard e Paul George, i Miami Heat, primi ad Est nella passata stagione, i Brooklyn Nets, la squadra più chiacchierata della Lega assieme ai Lakers, che devono ancora dirimere i nodi del futuro legati a Kevin Durant e a Kyrie Irving, e gli Atlanta Hawks, con la stella Trae Young che ha evidenziato il suo disappunto su Twitter con una serie di emoji.

Curry MVP delle Finals: "All'inizio nessuno pensava fosse possibile"

NBA
La NBA ritira il 6 di Bill Russell: chi ce l'ha, può tenerlo
12/08/2022 ALLE 08:30
NBA
Giannis, Jokic, Doncic: il podio del ranking di ESPN è tutto europeo
25/09/2022 ALLE 13:48