Il Milan fa festa ai rigori: Torino tradito da Rincon, Pioli ai quarti di finale. Per la seconda volta in stagione, dopo la trasferta contro il Rio Ave, i rossoneri mettono a dura prova le coronarie dei tifosi, trascinando la partita fino ai rigori dopo lo 0-0 in 120': un solo errore dal dischetto, quello del centrocampista granata. Il Milan ora attende la vincente della sfida tra Fiorentina e Inter.
Il primo tempo è povero di emozioni: Ibra, schierato dal 1', calcia alto alla mezz'ora, Tatarusanu risponde a Gojak poco dopo. Ritmi bassi, possesso palla prolungato da entrambe le squadre e poche occasioni. All'intervallo Pioli sostituisce Ibra e Castillejo, dentro Hauge e Calhanoglu: il Milan entra bene in campo e prova a schiacciare il Torino nella sua trequarti. E aumentano i pericoli per i granata: Milinkovic-Savic si oppone a Leao, Dalot e Calabria colpiscono due pali nel giro di tre minuti. Al 72' Milinkovic-Savic si prende un rischio enorme, perdendo palla nell'area piccola su attacco di Leao: il portoghese va giù, il Milan chiede rigore e Donnarumma viene espulso dalla panchina per proteste. Ma per Valeri non c'è nulla. Gli uomini di Pioli spingono ma non sfondano: si va ai supplementari. Nel primo tempo i rossoneri attaccano ma non riescono a creare pericoli: si segnala solo un paio di conclusioni indolori da fuori. Copione identico nel secondo tempo supplementare: squadre stanche, poche emozioni. E si va ai rigori: un solo errore, quello di Rincon, con parata di Tatarusanu. Calhanoglu chiude con l'ultimo rigore: con tanta fatica, il Milan ottiene il pass per i quarti. E per un possibile derby di coppa.
Serie A
Pioli: "Calabria recuperato. Leao? Deve essere più concreto"
9 ORE FA

Il tabellino

MILAN-TORINO 5-4 d.c.r. (0-0)
MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Kalulu, Musacchio (62' Theo Hernandez), Romagnoli, Dalot; Calabria (63' Kessié), Tonali; Castillejo (46' Calhanoglu), Brahim Diaz (105' Olzer); Leao, Ibrahimovic (46' Hauge). All. Pioli.
TORINO (3-5-2): Milinkovic-Savic; Bremer (84' Lyanco), Nkoulou, Buongiorno; Vojvoda (84' Lukic), Segre, Rincon, Linetty (63' Singo), Ansaldi (63' Murru); Zaza (92' Belotti), Gojak. All. Giampaolo.
Ammoniti: Rincon (T), Linetty (T), Zaza (T), Tonali (M), Lukic (T), Kessié (M), Lyanco (T), Gojak (T)
Espulsi: Donnarumma (M), dalla panchina.

Çalhanoglu - Milan-Torino - Coppa Italia 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

La cronaca in 9 momenti chiave

30' OCCASIONE PER IBRA - Lancio di Calabria, lo svedese parte in posizione regolare e calcia dall'interno dell'area dopo lo stop di petto: pallone alto sopra la traversa, grande occasione.
38' TATARUSANU SU GOJAK - Bel sinistro a giro spalle alla porta, un po' a sorpresa: conclusione però lenta, risponde in tuffo il portiere del Milan.
50' MILINKOVIC-SAVIC CHIUDE SU LEAO - Taglio del portoghese e botta da pochi passi, il portiere del Torino si oppone con il corpo.
57' PALO DI DALOT - Conclusione di Calabria respinta da Milinkovic-Savic, il portoghese calcia sulla ribattuta e colpisce il palo.
59' PALO DI CALABRIA - Incredibile: cross di Dalot dalla sinistra, conclusione al volo e pallone che scheggia il palo.
72' CHE PASTICCIO DI MILINKOVIC-SAVIC - Il portiere del Torino controlla male, Leao gli sta per rubare palla e c'è un contrasto tra i due: l'attaccante del Milan resta a terra e chiede rigore.
72' ESPULSO DONNARUMMA - Proteste del portiere del Milan dalla panchina: rosso.
86' BRAHIM DIAZ A UN PASSO DAL GOL - Sinistro a giro di prima da pochi passi, pallone alto sopra la traversa.
117' GOJAK PROVA A SORPRENDERE TATARUSANU - Il portiere del Milan è fuori dai pali, sinistro da centrocampo sul fondo.

La sequenza dei calci di rigore

BELOTTI - Gol! 0-1
KESSIE' - Gol! 1-1
LUKIC - Gol! 1-2
THEO HERNANDEZ - Gol! 2-2
LYANCO - Gol! 2-3
TONALI - Gol! 3-3
RINCON - Errore, para Tatarusanu! 3-3
ROMANGOLI - Gol! 4-3
MILINKOVIC-SAVIC - Gol! 4-4
CALHANOGLU - Gol! 5-4

Il momento social

Il migliore

Alessio ROMAGNOLI – Zaza prova a buttarla sul fisico ma da quel punto di vista Romagnoli non ha problemi stasera. Tiene bene, poi, anche su Belotti. Decisivo infine dagli 11 metri: il suo era il rigore di fatto più pesante: quello dopo l’errore di Rincon. Lo trasforma e permette poi a Calhanoglu di chiudere.

Il peggiore

Jens Petter HAUGE – Anche a questo giro il norvegese non entra bene in partita. Si vede poco e combina ancor meno. Involuto rispetto al promettente arrivo.

Le pagelle

Clicca qui

Pioli: "Aver recuperato Ibrahimovic è importantissimo"

Serie A
Venezia-Torino: probabili formazioni e statistiche
13 ORE FA
Serie A
Spezia-Milan: probabili formazioni e statistiche
13 ORE FA