Sembra essere vicino alla svolta il caso riguardante Paul Pogba. Infatti, dopo tre giorni di interrogatori in stato di fermo, Mathias Pogba, fratello del centrocampista della Juventus, è finito sotto inchiesta e in custodia cautelare insieme ad altre quattro persone. Contro Mathias ci sarebbero elementi sufficienti per essere ritenuto uno dei principali sospettati dell'estorsione con un video ai danni dell'ex Manchester United con tanto di sequestro del giocatore. Per l'indiziato, che resta in carcere, l'accusa è di estorsione in banda organizzata e associazione per delinquere.
La "faida famigliare" in casa Pogba sarebbe dunque ad un bivio cruciale. Concluse le indagini preliminari, il giudice ha incriminato formalmente e disposto la custodia in carcere per Mathias e altri quattro individui. Riguardo invece al sequestro di Paul a marzo in un appartamento alla periferia di Parigi, il fratello del bianconero avrebbe un "alibi" ed è considerato dagli inquirenti soltanto come un "testimone assistito", una sorta di persona informata sui fatti.
Di fronte agli investigatori Mathias ha smentito ogni coinvolgimento ma i successivi interrogatori degli altri quattro sospettati hanno spinto gli inquirenti a portare il fratello di Paul davanti al giudice per completare formalmente i capi d'accusa a suo carico e disporne la detenzione. Il primo passo di una procedura che potrebbe o meno sfociare in un rinvio a giudizio. "La giustizia lo scagiona per l’imputazione più grave, contesteremo la decisione del giudice perché torni in libertà il più rapidamente possibile", ha dichiarato infatti l'avvocato Yassine Bouzrou in vista del ricorso.
Calciomercato
🗞 Inter su Musah, Milan attento ai corteggiatori di Leao
11 ORE FA

Il video incriminato

Tutto si riferisce a un video in cui Paul si sarebbe ritrovato davanti ad alcuni amici d'infanzia e a due uomini in passamontagna che imbracciavano dei fucili, il tutto ripreso da un video, in cui Pogba jr. veniva accusato di non averli aiutati economicamente. Paul aveva sporto denuncia dopo che il fratello Matthias aveva detto di essere in possesso di rivelazioni sconcertanti a proposito del fratello.
Ebbene, secondo fonti vicine all'inchiesta, il più grande dei fratelli Pogba avrebbe confessato di aver fatto realizzare lui quel video. Non solo, lui stesso era presente: era uno dei due uomini incappucciati che imbracciavano il fucile. Inizialmente i legali di Mathias avevano detto che il loro assistito, seppur in possesso delle immagini, era estraneo alla vicenda. A quanto pare la realtà era molto diversa.

Pogba: "Tornare alla Juve è un sogno. Mi sento a casa"

Calciomercato
Juventus, Rabiot: "Non so ancora se resto, penso al Mondiale"
24/11/2022 ALLE 14:19
Calciomercato
🗞 La Juve blinda Locatelli fino al 2027 e pensa a Gvardiol e Ndicka
22/11/2022 ALLE 06:38