"Mi sto divertendo molto e penso si sia visto con l'Austria. Sono a disposizione dell'allenatore e sono pienamente dentro la squadra. Fare gol è bello, vuol dire che anche con l'età avanzata, se così si può dire, uno c'è ancora". Olivier Giroud parla così a Telefoot del suo ottimo momento di forma. L'attaccante del Milan, a segno giovedì sera in Nations League contro l'Austria allo Stade de France, partirà con ogni probabilità dalla panchina nella sfida che i Blues giocheranno stasera in Danimarca, un match cruciale per evitare la retrocessione in Lega B.

"Un orgoglio essere così vicino al record di Henry"

Giroud, che è a soli 2 gol di distacco da Henry (miglior marcatore di sempre nella storia della Francia), sogna ovviamente di far parte della lista dei convocati per i Mondiali in Qatar: "Io ho sempre questa voglia di portare un piccolo valore aggiunto in squadra - dice -. Non so se eguaglierò Henry, ma in ogni caso mi sto avvicinando a lui ed è un orgoglio immenso. Parliamo di una leggenda del calcio francese. Il Mondiale? Io sono concentrato su quello che devo fare in campo ed è Deschamps che deciderà. Se l'allenatore pensa che avrà bisogno di me, risponderò".
Mondiali
Francia-Danimarca 2-1, pagelle: Mbappé e Theo Hernandez straripanti
7 ORE FA

Giroud: "L'Inter mi voleva, ma non aveva abbastanza soldi..."

Mondiali
Mbappé come Pelé: 7 gol ai Mondiali prima dei 24 anni
8 ORE FA
Mondiali
Doppio Mbappé e Francia agli ottavi: 2-1 alla Danimarca
10 ORE FA