Altra squalifica da parte dei Commissari di Giuria nel giro di poche ore. Dopo quella di Gijs Leemreize alla Freccia del Brabante, con il corridore della Jumbo Visma immediatamente rimosso dalla corsa, è stato squalificato anche un altro corridore per posizione irregolare sulla bicicletta. Parliamo di Alexander Richardson dell'Alpecin Fenix. Ci trasferiamo quindi al Giro di Turchia dove il 30enne britannico aveva fatto un grande lavoro in gruppo per limitare la fuga di giornata, e portare il plotone alla volata finale per il compagno Philipsen (vinta poi da Cavendish). Pizzicato dalle telecamere, Richardson pedalava con gli avambracci a fare da perno sul manubrio, è stato poi squalificato dopo la visione delle immagini, mandandolo così a casa senza fargli disputare la quinta tappa.
Con le nuove regole UCI, infatti, non permette l'utilizzo degli avambracci come “supporto” al manubrio, in quanto non si è in una posizione di sicurezza per l'eventuale utilizzo dei freni. Richardson aveva solo i mignoli delle rispettive mani sui due freni, quasi come stesse interpretando la corsa come una cronometro. Cosa non più fattibile con il nuovo regolamento: squalificato!
Giro di Turchia
Diaz si prende il Gögübeli Pass: staccati Visconti e Rolland
15/04/2021 A 13:18

Cavendish spaziale! 3a vittoria consecutiva: rivivi lo sprint

Brabantse Pijl
Primo corridore squalificato per posizione irregolare: è Leemreize
15/04/2021 A 01:28
Giro di Turchia
Cavendish fa 149 in carriera: è a -2 da Francesco Moser
14/04/2021 A 19:33