L'Italia torna grande. In questa stagione Ganna ne ha già vinte tre, lo stesso numero di vittorie di Davide Ballerini che dopo la doppietta al Tour de la Provence, si va a prendere una delle Classiche del pavé, la Omloop Het Nieuwsblad. E lo fa praticamente per distacco, non lasciando neanche le briciole ad avversari come Philippe Gilbert, Sep Vanmarcke, Trentin, Moscon, Kristoff e tanti altri. E lo fa da capitano, con tutta la Deceuninck Quick Step a lavorare al suo servizio, compreso un certo Julian Alaphilippe che, da campione del mondo, va a fare la lepre con un attacco atto a stancare gli avversari, prima di mettersi ulteriormente a disposizione nel finale. Un gran lavoro, che paga. Sia per la Deceuninck sia in ottica Nazionale, con un Ballerini che si candida di diritto ad essere uno dei capitani dell'Italia per le prossime stagioni.

Il ruggito di Ballerini, riguarda la volata vincente alla Omloop

L'ordine d'arrivo

Giro d'Italia
Nibali, Froome, Pogacar: Giro o Tour? Cosa fanno i big?
18/02/2021 A 16:42
CorridoreTempo
1. Davide Ballerini4h43'03''
2. Jake Stewartst
3. Sep Vanmarckest
4. Heinrich Hausslerst
5. Philippe Gilbertst
6. Alex Aranburust
7. Florian Sénéchalst
8. Matteo Trentinst
9. Kevin Genietsst
10. Nils Polittst

Ballerini: "Alaphilippe mi ha detto che avrei vinto. Hanno creduto in me"

Cronaca

In avvio di tappa parte un drappello di fuggitivi composto da Fedorov (Astana), Gibbons (UAE Emirates), De Ketele (Vlaanderen-Baloise), De Backer (B&B Hotels) e Louvel (Arkéa Samsic). I 5 coraggiosi hanno poco più di 2 minuti di vantaggio sul gruppo, guidato dalla Deceuninck Quick Step di Alaphilippe e Ballerini e dalla Jumbo Visma del giovane Olav Kooij. Non mancano problemi meccanici e cadute, tra i coinvolti anche il campione olimpico Van Avermaet.

Subito cadute alla Omloop: a terra anche il campione olimpico Van Avermaet

Prima di affrontare il Valkenberg - nella testa della corsa - restano in quattro, con Louvel che perde le ruote dei compagni di fuga. Intanto, nel plotone, si fanno vedere altri due favoriti di giornata, Mads Pedersen e Matteo Trentin. Altra caduta poi a 54 km dall'arrivo, finiscono a terra anche Oliviero Troia e Sonny Colbrelli, uno che nel finale dell'Omloop Het Nieuwsblad avrebbe potuto dire la sua. Sul Wolvenberg la Deceuninck Quick Step comincia ad alzare il ritmo, poi sul Molenberg prova a partire Matteo Trentin, con Alaphilippe e Ballerini subito alla sua ruota.

L'attacco del campione del mondo: se ne va Alaphilippe ai -32

Alaphilippe se ne va da solo a 32 km dal traguardo e dietro prova ad organizzarsi un gruppetto con Pidcock, Trentin, Laporte e Van Avermanet tra i più agguerriti. Il campione del mondo viene però ripreso ai -20 dal traguardo prima di affrontare il Kapelmuur. Si parte col penultimo muro e attacca Gianni Moscon che riesce a guadagnare qualcosa, ma il corridore della Ineos Grenadiers viene ripreso prima del Bosberg.

Ci prova anche Gianni Moscon: attacco sul Kapelmuur

Si difende Davide Ballerini che sfrutta il lavoro di Alaphilippe, Lampaert e Asgreen. Nessuno ha più il coraggio di partire, sarà dunque volata: non c'è storia con Davide Ballerini che vince quasi per distacco su Stewart e Vanmarcke.
https://i.eurosport.com/2021/02/27/3002995.jpg

Rivivi la Omloop Het Nieuwsblad On Demand (Contenuto Premium)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Ciclismo

Het Nieuwsblad 

00:00:00

Replica
Giro d'Italia
Giro d'Italia 2021: percorso e calendario di tutte le tappe
06/02/2021 A 02:11
Ciclismo
Ciclismo in diretta: calendario e risultati del World Tour 2021
05/02/2021 A 17:58