La Ferrari non è riuscita a vincere il GP d’Italia 2022, tappa del Mondiale F1 andata in scena sul circuito di Monza. La Scuderia di Maranello voleva trionfare di fronte al proprio pubblico, ma Max Verstappen è stato nettamente superiore al volante della Red Bull. Charles Leclerc si è dovuto accontentare del secondo postodopo essere scattato dalla pole-position, mentre Carlos Sainz ha terminato in quarta posizione dopo aver rimontato dal fondo dello schieramento.
Il team principal Mattia Binotto si è soffermato sul finale convulso con la chiusura alle spalle della safety car: “Non sapevamo come sarebbe finita con una ripartenza. Dopo Abu Dhabi si era parlato di velocizzare la ripartenza e oggi le condizioni c’erano. Non sappiamo perché abbiano aspettato così tanto a fare riaccodare le vetture. È una vera dormita della FIA e a oggi non sono ancora all’altezza di questo tipo di operazioni. Hanno cambiato volto, ma in certe decisioni sono troppo prudenti e lenti: la F1 ha bisogno di un’altra marcia, le gare vanno corse in pista e non dietro a una safety car“.
GP Italia
Fischi a Monza, la gara finisce dietro la safety car: cos'è successo?
11/09/2022 ALLE 15:33
L’ingegnere ha proseguito: “Oggi Max è andato fortissimo, era difficile batterlo. Prima che uscisse la virtual safety car avevamo capito che avevamo un po’ più di degrado di Verstappen, abbiamo capito che era difficile batterlo con la stessa strategia, la strategia è stata corretta. Abbiamo anche perso qualche secondo, siamo andati sui due pit-stop per approfittare di qualche situazione nel finale, situazione che c’è anche stata ma è andata così. Abbiamo fatto una bellissima qualifica, una macchina in forma. Oggi nel primo stint sulle rosse stavamo tenendo il ritmo, in quel momento Leclerc stava girando forte e Sainz ha fatto una bellissima rimonta, peccato anche per lui nel finale perché avrebbe potuto agguantare il podio. Un bel weekend per noi con un po’ di rammarico, rimane il degrado che abbiamo avuto rispetto a lui ed è un punto su cui interrogarsi“.
La Ferrari deve iniziare a pensare alla prossima annata agonistica?Il finale di stagione è importante, cercare di fare bene e vincere. Rimangono tante gare, dobbiamo correggere i nostri problemi, anche in ottica del 2023, perché più miglioriamo quest’anno e più saremo pronti per la prossima stagione. Dobbiamo fare crescere la nostra esperienza, quest’anno abbiamo commesso diversi errori“.

Leclerc-Verstappen, le tappe del dualismo che infiamma la nuova F1

GP Italia
Verstappen detta legge anche a Monza, Leclerc 2°, Sainz 4°
11/09/2022 ALLE 14:27
GP Italia
Verstappen vince a Monza, 2° Leclerc, 4° Sainz: rivivi il live-blogging
11/09/2022 ALLE 12:16