Arrestate i poliziotti che hanno ucciso Breonna Taylor - Dite il suo nome

Con questa maglia stampata davanti e dietro (e con il viso della donna a completarla) Lewis Hamilton, dopo la vittoria, ha affrontato la premiazione del GP di Toscana, riportando alla luce un caso dimenticato e che si inserisce nel filone di protesta del movimento "Black Lives Matter".

GP Tuscany
Warning a 12 piloti per il maxi incidente del Mugello
15/09/2020 A 06:24

Lewis Hamilton e la maglietta incriminata

Credit Foto Getty Images

La morte di Breonna Taylor

Breonna Taylor è rimasta ferita mortalmente in uno scontro a fuoco il 13 marzo scorso nella propria casa di Loiusville nel Kentucky. La polizia ha fatto irruzione per un'indagine legata al traffico di droga in cui era ritenuto coinvolto il fidanzato della donna, il quale, spaventandosi convinto che fossero entrti degli intrusi, ha cominciato a sparare. La polizia ha risposto al fuoco e Breonna è stata raggiunta da otto colpi, che sono inevitabilmente risultati fatali.

L'inchiesta della FIA

A causa di questa maglietta, la FIA ha però deciso di aprire un'inchiesta sul campione del mondo per stabilire se in questo messaggio ci siano contenuti di natura politica, che come riporta f1sport.it sono vietati dall'articolo 10.6.2 del Codice Sportivo Internazionale:

I partecipanti che prendono parte a competizioni internazionali non possono mettere sui loro veicoli alcuna pubblicità di natura politica o religiosa o che leda gli interessi della FIA.

Non viene specificato che cosa possano e non possano indossare gli atleti, ma in ogni caso la FIA sta valutando se sanzionare o meno il pilota Mercedes. In seguito, la BBC fa sapere che la FIA, tramite un proprio portavoce, ha comunicato alla testata britannica che non ci sarà alcun procedimento nei confronti del pilota.

Nel frattempo il web si divide

Il caso, però, ha già fatto scalpore. Da un lato ci sono quelli che attaccano Lewis perché ci vedono un chiaro riferimento politico, benché lui abbia spiegato la natura del suo gesto:

Volevo davvero indossarla e attirare l’attenzione sul fatto che le persone vengono uccise per strada o anche nelle loro stesse case e che gli assassini sono liberi.

Dall'altro, invece, c'è chi lo sostiene, convinto che la campagna di sensibilizzazione messa in atto da Hamilton sia tanto importante quanto efficace, e l'hashtag #IstandWithLewisHamilton è già un top trend in tutto il mondo, Italia compresa.

Lewis Hamilton

Credit Foto Getty Images

GP Tuscany
Ferrari ha gettato la maschera: la SF1000 non migliorerà
14/09/2020 A 15:07
GP Tuscany
Razzismo, la maglia provocatoria di Hamilton sul podio del Mugello
13/09/2020 A 19:09