Joan Mir per confermarsi campione, Marquez per tornare ad incantare, Morbidelli, Rins e tutti gli altri per provare a conquistare il titolo. Il via del Mondiale di MotoGP 2021 è sempre più vicino, con la pandemia ancora in corso che ha - però - costretto ad una nuova modifica del calendario della prossima stagione. Rinviati a data da destinarsi gli appuntamenti in Argentina e Texas per problemi legati al virus, con il Mondiale che, allora, partirà dal circuito di Losail in Qatar il prossimo 28 marzo. Appuntamento qatariota che verrà replicato anche per il weekend successivo, con il GP di Doha - seconda gara del Mondiale - in programma il 4 aprile. Da lì, poi, il trasferimento in Europa, con il GP di Portogallo sul circuito di Portimao che il 18 aprile caratterizzerà il primo appuntamento della stagione nel vecchio continente.

Mugello il 30 maggio, Misano a settembre

MotoGP
La Dorna chiude la clinica del "Dottor Costa": era attiva dal 1977
3 ORE FA
Confermato il doppio appuntamento in terra italiana: il Gran Premio del Mugello si terrà il 30 maggio, dopo le prime tappe europee di Portogallo, Spagna e Francia. Il 19 settembre, invece, sarà il giorno del circuito di Misano, al momento l'ultimo appuntamento del Mondiale prima del trasferimento in Asia. Rimangono da inserire Termas de Rio Hondo (Argentina) e Austin (Texas), con il nuovo calendario provvisorio che, in ogni caso, garantirebbe il regolare svolgimento di 20 GP, ben 7 in più rispetto alla scorsa stagione.

Mir, Rossi, Suzuki: le statistiche del folle 2020 in MotoGP

Gran Premio della Thailandia
Tre Ducati davanti a tutti in FP2, Marquez e Quartararo in agguato
11 ORE FA
Gran Premio della Thailandia
Pecco, Quartararo, Aleix, Petrucci e il meteo: 5 domande prima del GP
IERI ALLE 16:24