Grande show dell'Itas Trentino nel 2° turno di CEV Champions League! La squadra di coach Angelo Lorenzetti, trascinata da un suontuoso Daniele Lavia e dalle bombe in battuta del duo Kazyiski-Michieletto, supera 3-0 il Fenerbahce HDI Istanbul e centra la prima vittoria europea in stagione, dopo lo 0-3 incassato al Pala Barton di Perugia nell'esordio. I gialloblù dominano a muro, con triplicazioni perfette, e trovano in Lavia il giocatore cui aggrapparsi anche nei momenti difficili, come il finale di 2° set sul 17-21 in favore degli ospiti. Nel break di 7-0, oltre ai muri-punto dello schiacciatore azzurro, ci sono però anche gli ace dell'eterno Matey Kazyiski, autore di giocate fondamentali nei momenti più complicati di un match che l'Itas vince comunque con assoluto merito. Buonissima prova anche per Riccardo Sbertoli in regia, perché il palleggiatore ex Milano gestisce benissimo i suoi attaccanti e varia molto il gioco, non dimenticandosi quasi mai della coppia fenomenale di centrali composta da Lisinac-Podrascanin. Lavia assoluto MVP, grazie a 19 punti (in cui ci sono anche 2 ace e 6 muri-punto), ma ottima prestazione anche per Alessandro Michieletto (12 punti con 3 ace) e dominio a muro dei padroni di casa (10-3).

Lavia insuperabile in difesa, poi ci pensa Michieletto

Per restare aggrappati alle chance di qualificazione, serviva una netta vittoria contro il Fenerbahce. L'Itas Trentino non solo ha centrato il risultato, ma ha anche offerto una prova corale di tutto rispetto, specie considerando il tour de force in cui la squadra gialloblù è impegnata da oltre quattro settimane, con trasferte in tutto il mondo, vista anche l'esperienza del Mondiale per Club concluso al 3° posto. Tornare a giocare tra le mura amiche della BLM Group Arena di Trento ha sicuramente rappresentato benzina ulteriore nel motore di una squadra che continua a riproporre lo schema a tre schiacciatori e senza opposto di ruolo - una soluzione tattica che coach Lorenzetti aveva già approntato a Piacenza, tanti anni fa, e che ha rinfrescato nella Supercoppa Italiana 2021 vinta proprio dall'Itas - e che beneficia, oggi, di un Lavia semplicemente incontenibile. Lo schiacciatore azzurro domina il match a 360°, trascinando i compagni e chiudendo con 19 punti, inclusi 6 dolomitici muri-punto. Se la ricezione di Trento soffre tremendamente, specie sui turni in battuta di Salvador Hidalgo Oliva (autore di 4 ace sui 7 di squadra del Fener), la regia di Sbertoli non trema quasi mai, pur dovendo alzare spesso oltre i quattro metri di distanza da rete e potendo giocare poco coi centrali. Il 10% di eccellenza è sicuramente un campanello d'allarme per una squadra che può indubbiamente fare meglio nel fondamentale e non soffrire così tanto, specie se vuole giocarsi le proprie carte sul tavolo verde degli ottavi di finale.
CEV Champions League
L'Itas Trentino cambia libero, ecco Gabriele Laurenzano
22/06/2022 A 16:31

Respinto con perdite: muro a uno tonante di Daniele Lavia!

Precisato delle difficoltà in ricezione, bisogna però elogiare anche una squadra capace di mantere sempre altissima la concentrazione e di riemergere dalla fossa del 17-21 nel 2° set. Un passivo che avrebbe spezzato le resistenze di qualsiasi formazione, ma non di questa Itas. Coach Lorenzetti sta plasmando, a sua immagine e somiglianza, un gruppo di giovanissimi pallavolisti destinati a grandi cose a livello mondiale. Nei momenti in cui Metim Toy (14 punti col 45% in attacco) sembra poter spezzare in due il match, emerge però tutta la classe, cristallina e intramontabile, del Kaiser: Matey Kazyiski domina dai nove metri, con un turno in battuta sensazionale, e riapre un set che sembrava compromesso, rilanciando le quotazioni dell'Itas e trascinando i compagni all'impresa del 2-0. Sì, perché di autentica impresa trattasi, considerando l'evoluzione del periodo e la stanchezza accumulata negli ultimi tempi da una Trento sempre in viaggio, ma capace anche oggi di non staccare la spina dell'intensità mentale neppure davanti a una squadra quadrata e molto ben allenata da Daniel Jorge Castellani. Servirebbe qualche giorno di riposo per recuperare un po' di energie, ma le incombenze della Superlega non attendono. Domenica sera si torna in campo sul taraflex della BLM Group Arena, per il posticipo con il Top Volley Cisterna: la lotta con Modena per il 3° posto provvisorio è più aperta che mai, guai a lasciare punti preziosi per strada.

Palleggio stupendo di Sbertoli e diagonale-bomba di Michieletto

Il tabellino

Itas Trentino - Fenerbahce HDI Istanbul 3-0 (25-21; 25-22; 25-17)
  • Trentino: Kaziyski 8, D'Heer 2, Michieletto 12, Sbertoli 3, Cavuto 2, Pinali 1, Albergati n.e., Lavia 19, Zenger (L), Podrascanin 5, Lisinac 8, Sperotto n.e., De Angelis (L) n.e. All. Lorenzetti.
  • Fenerbahce: Gurbuz n.e., Louati 11, Yesilbudak (L), Tumer 8, Unver, Mert n.e., Batur, Erden, Hidalgo Silva 10, Sikar 4, Toy 14, Kaya 1, Stanicki n.e. All. Castellani.

Highlights: Perugia-Trentino 3-0

* * *

Rivivi la sfida Trentino-Fenerbahce in VOD (Contenuto premium)

Premium
Pallavolo

Itas Trentino - Fenerbahçe HDI

01:34:42

Replica
CEV Champions League
Dzavoronok è il nuovo schiacciatore dell'Itas Trentino
16/06/2022 A 11:14
CEV Champions League
Trentino rinnova col Potke: Podrascanin ancora gialloblù
30/05/2022 A 10:08