Rafael Nadal non è riuscito a mettere in bacheca l’unico trofeo importante che manca alla sua straordinaria carriera: le ATP Finals. Il maiorchino ieri è stato sconfitto in rimonta dal russo Daniil Medvedev che oggi alle 18.00 si giocherà il titolo contro Dominic Thiem. Nella conferenza post partita il maiorchino ha parlato di come è andato il match sottolineando che non è stata la tensione a incidere sulla sua prestazione.

Penso di aver ottenuto abbastanza nella mia vita per non sentire la pressione di chiudere le partite. Ho servito per chiudere incontri più difficili, più importanti in situazioni più complicate. Non credo che questo fosse il punto. E’ normale avere un po’ di tensione, ma quello che è successo è stato che ha risposto bene, ha fatto un paio di risposte positive e io ho commesso qualche errore“.

ATP Finals
Il fascino di Daniil Medvedev: l'anti-personaggio
23/11/2020 A 16:02

Guardando al prossimo anno, così come riporta Livetennis, Nadal commenta così il possibile slittamento degli Australian Open: “Non siamo nessuno per dire come gli australiani dovrebbero sentirsi ad ospitare gli stranieri nel loro Paese. Dobbiamo avere pazienza e accettare la situazione che stiamo vivendo. Il prossimo anno sarà molto importante. Da parte mia, il mio obiettivo è lo stesso di sempre. Dare a me stesso le maggiori possibilità di competere in ogni torneo e vincerlo. Spero di essere pronto per inizio stagione“.

salvatore.serio@oasport.it

Nadal: "Anno un po' triste, di solito qui si festeggia"

ATP Finals
Thiem: "Anno molto difficile, ma siamo privilegiati"
23/11/2020 A 08:50
ATP Finals
Medvedev: “Ringrazio Davydenko: che ispirazione"
23/11/2020 A 07:46