Dopo Roger Federer, un altro giocatore compreso nei primi 30 del ranking ATP non giocherà gli Australian Open in questo 2021. Si tratta di John Isner. L’americano, celebre per gli oltre due metri di altezza e le cannonate che da lì spara al servizio, salta per la seconda volta in carriera il torneo dello Slam che meno soddisfazioni gli ha dato, con il raggiungimento al massimo degli ottavi di finale. Le motivazioni della rinuncia di Isner sono di carattere squisitamente familiare: il numero 25 del mondo, sulla scia dell’uscita di scena ai quarti di finale dell’ATP 250 di Delray Beach, ha dichiarato in conferenza stampa che, con un figlio piccolo e la moglie incinta in attesa del secondo, la priorità è quella di poter viaggiare proprio con loro. Ne consegue che un mese e mezzo, tra quarantena e tornei, senza di loro, non sarebbe per lui sopportabile.
Isner, che doveva partecipare al torneo di Melbourne 1 (sostitutivo di Adelaide in linea teorica), sarà in esso sostituito probabilmente dal giapponese Yuichi Sugita, ma la presenza di quest’ultimo dipenderà da vari fattori. Allo stesso tempo, la sua rinuncia allo Slam australiano provocherà l’ingresso in tabellone di un lucky loser, che verrà sorteggiato tra quelli autorizzati al viaggio down under. Oltre a Isner, avevano già dato forfait, oltre a Federer, anche il britannico Kyle Edmund e i francesi Jo-Wilfried Tsonga e Lucas Pouille.
Australian Open
Avversario positivo al Covid, perdono entrambi ed è bufera
11/01/2021 A 16:10

Sonego testa di serie

A sorridere è Lorenzo Sonego che diventa ufficialmente testa di serie del primo Slam del 2021. Il tennista torinese occupa in questo momento la posizione numero 33 delle classifiche mondiali, con l’ingresso fra le teste di serie, e dunque con la possibilità di trovare un tabellone un po’ più agevole nei primi turni, sfuggito di un solo punto. La mancata partecipazione di Federer al torneo australiano era già propedeutica a un suo ingresso fra i primi 32, ma è con l’assenza del gigante americano che può mettersi comodo e godersi per la prima volta l’essere accreditato come uno dei migliori del torneo.
Sonego, infatti, salirebbe al numero 31 in tabellone e in questo momento soltanto Hubert Hurkacz, in semifinale a Delray Beach, può superarlo in classifica, visto che i due tornei di Melbourne in preparazione allo Slam non porteranno variazioni nel ranking per il tabellone principale in Australia. Alla peggio dunque Sonego sarà, alla chiusura di questo barrage, numero 34 al mondo, ma il trentaduesimo miglior giocatore in classifica dopo i ritiri di Federer e Isner. Una bella soddisfazione per Lorenzo, che viene da una seconda parte di 2020 davvero positiva incorniciata dalla finale di Vienna giocata ad armi pari con Andrey Rublev e contornata dal gran successo sul numero 1 al mondo Novak Djokovic, a cui lasciò soltanto tre game.

Sonego, il 19-17 su Fritz nel tie-break più lungo sulla terra

Australian Open
Federer rinuncia agli Australian Open per stare con la famiglia
08/01/2021 A 09:20
Australian Open
La prima volta senza Roger Federer agli Australian Open
29/12/2020 A 15:24