Solitamente si dice che l'appetito vien mangiando, dunque noi stiamo già apparecchiando la tavola per la semifinale tra Nadal e Berrettini che si disputerà venerdì mattina. Già, venerdì, dunque sono due i giorni di riposo, una notizia che di certo farà piacere allo spagnolo, uscito stanchissimo dalla maratona con Shapovalov. Il maiorchino ha persino dovuto chiedere l'intervento del medico a metà terzo set per risolvere dei problemi intestinali sicuramente amplificati dalla calura australiana.

Nadal: "Sono distrutto, spero di recuperare per la semifinale"

Anche Berrettini non può che ringraziare dopo le fatiche di questa settimana. Laddove non è arrivato il fisico, ad ogni modo, per entrambi è arrivata la volontà. Il romano ha vinto una sfiancante battaglia contro Monfils, con il punteggio di 6-4 6-4 3-6 3-6 6-2.
Australian Open
Berrettini vince una maratona epica con Monfils: ora c'è Nadal
25/01/2022 A 13:44

Cuore Berrettini! Rivivi il successo al quinto set con Monfils in 3'

Cosa dobbiamo aspettarci

Affrontare Nadal in una prova dello Slam è un'esperienza difficilmente comparabile a tutti gli altri match che Berrettini ha affrontato nel torneo, ma ci sono alcuni asterischi da specificare. Uno: Nadal è imbattuto nel 2022 ma l'unico Top 20 affrontato è stato proprio Shapovalov, e le difficoltà sono state evidenti; sebbene avrà a disposizione più di 48 ore per recuperare, difficile pensare che possa estrarre dal cilindro una condizione atletica eccellente. Lui stesso ha dichiarato di "non essere preparato a sufficienza per sopportare il caldo e le condizioni di gioco". Due: Berrettini ha già sperimentato questa esperienza due anni fa agli Open degli Stati Uniti, curiosamente proprio dopo aver battuto Monfils nei quarti. È l'unico scontro diretto. Non andò benissimo (7-6(6) 6-4 6-1) ma aveva già dimostrato, almeno nei primi due set, di potergli dare filo da torcere; può soprattutto aspettarsi di tenere il servizio con relativa tranquillità anche con lo spagnolo, continuasse a servire come ha fatto finora. Tre: Berrettini dal punto di vista della solidità mentale è all'apice della sua carriera; con Alcaraz ha dimostrato di poter avere qualcosa in più anche sulla lunga distanza, e durante le interviste ha ripetuto più volte di sentirsi preparato e fresco dal punto di vista fisico. Dopotutto nella passata stagione nei quattro Slam ha perso solamente contro Djokovic e contro l'infortunio all'addome che lo costrinse al ritiro a Melbourne l'anno. Sono fatti che vanno specificati e ci consentono di guardare a questa partita con - velato - ottimismo.

Magia di Berrettini: lo slice di rovescio pietrifica Monfils

Le possibili chiavi tattiche

Berrettini potrà fare scarso affidamento sul rovescio in slice, soprattutto in difesa. È un'arma che ha dato fastidio a molti (con Carreno Busta è stato fondamentale) ma che in questo caso si trasformerebbe in un invito a nozze per il gancio mancino di Nadal. L'unico possibile utilizzo sarà per uscire dalla diagonale più favorevole al maiorchino, quella di sinistra, e andrebbe giocato radente, magari corto, per avere tempo di guadagnare campo e far male con il dritto successivamente. Nadal vedrà nel lato sinistro dell'azzurro un angolo dove insistere tantissimo, sia durante lo scambio che con il servizio, il fondamentale a cui si è appellato maggiormente nel quinto set con Shapovalov.

Nadal sopravvive a Shapovalov: gli highlights in 3'

Il rovescio coperto di Berrettini rimane il suo punto debole, specie in risposta, ma è diventato molto più robusto rispetto alla scorsa stagione; si è visto in modo lampante sia contro Alcaraz che nel quinto set con Monfils, l'unico in cui è riuscito a vincere più scambi prolungati del francese. Molto dipenderà da quanto l'azzurro riuscirà a non perdere campo con questo colpo. Ovviamente - si tende a darlo per scontato - fondamentale sarà il servizio, per riuscire a giocare negli schemi preferiti di Matteo senza dover sudare eccessivamente anche nei turni di battuta. Berrettini ha messo a referto 92 ace nel corso del torneo, più di quanti ne avesse messi prima della semifinale di Wimbledon (79) e di quella degli US Open nel 2019 (66). È solo uno dei numeri che testimonia il rendimento eccezionale di questo colpo, che è stato il vero salvagente nei momenti di difficoltà.

Berrettini: "Sono contentissimo. Con Nadal sarà una grande battaglia"

Australian Open in esclusiva su Discovery+

Segui in ESCLUSIVA tutti i match degli Australian Open su Discovery+: abbonamento annuale a 29,90€ invece di 69,90€. Potrete seguire tutti i match da Melbourne in Livestreaming o rivederli On demand. Inoltre, tutte le emozioni degli altri eventi targati Eurosport a cominciare dalla Coppa d'Africa di calcio e ovviamente le Olimpiadi invernali di Pechino 2022.

"Non sento, non sento!": Berrettini esulta dopo il match point con Monfils

Australian Open
Berrettini domina Carreno Busta e vola ai quarti di Melbourne
23/01/2022 A 09:35
Australian Open
Berrettini argina l'uragano Alcaraz al 5° e vola agli ottavi
21/01/2022 A 04:08