Il favorito della parte bassa del tabellone, in virtù del primo posto nella Race, delle sue doti sul rosso e dell'eliminazione di Thiem, è senza dubbio Stefanos Tsitsipas che non sbaglia contro Pedro Martinez. Il greco prosegue il suo percorso netto piegando il combattente spagnolo in tre set: 6-3 6-4 6-3. Non è una prestazione solidissima al servizio quella di Tsitsipas che, però, rimedia e fa la differenza in risposta (8 break) e a rete (26 punti su 27). Insomma, i gradi di favorito nella porzione più ghiotta del tabellone vanno confermati, a partire dal terzo turno contro John Isner (7-6 6-1 7-6 a Krajinovic). Per il numero 5 del mondo 18 vittorie sulla terra in stagione: è primatista con Delbonis, prossimo avversario di Fognini.

Ahi Khachanov! Pugno alla racchetta e infortunio alla mano

"Odio giocare cinque set. Non lo faccio apposta". Questo il commento di Kei Nishikori dopo l'ennesima maratona. L'ultima vittima è Karen Khachanov dopo le quattro ore e tre minuti con Giannessi. Questa volta servono tre ore e 59 al giapponese con il russo che perde le staffe a più riprese. D'altronde, parliamo del più forte alla distanza, numeri alla mano. Il record di Kei Nishikori al quinto set (Slam più Davis) è di 26 partite vinte e 7 perse. Nelle 7 sconfitte ci sono anche match persi con Seppi (Wimbledon 2013) e Travaglia (Roland Garros 2020). Ha vinto 11 delle ultime 12 sfide al 5° - dal Roland Garros 2017 è 11-1 il suo bilancio - 26-7 in carriera. Impressionante. Contro il qualificato Henri Laaksonen, vittorioso a sorpresa su Bautista Agut, potrebbe osare una vittoria in tre o in quattro. Appuntamento a venerdì per scoprirlo.
Roland Garros
Zverev è già al terzo turno: battuto Safiullin
02/06/2021 A 12:20

Nishikori vince la maratona con Khachanov: gli highlights

Nell'utimo match del day 4, in un Philippe Chatrier tristemente deserto, il numero 2 del mondo Daniil Medvedev supera in rimonta Tommy Paul 3-6 6-1 6-4 6-3 e vince la sua seconda partita in carriera al Roland Garros. L'unico set combattuto è il primo: l'americano piazza il break decisivo nel sesto game (sciagurato il russo in battuta) e trasforma il quarto set point. Da lì è tutta un'altra storia: il finalista degli Australian Open sale in cattedra martellando con servizio e rovescio, ma soprattutto Paul sparisce inspiegabimente, riempiendo il suo tennis di errori e di scelte tattiche sbagliate. Il tutto condito da una condizione fisica precaria. L'approccio di Medvedev sul rosso è ancora rivedibile, ma serve ben altro per metterlo in difficoltà.

Medvedev-Paul in 3': il russo vince il suo 2° match a Parigi

Al terzo turno incontrerà un altro americano, il big server Reilly Opelka, semifinalista agli Internazionali d'Italia.

Opelka - Munar - Roland Garros Highlights

ATP, Parma
Musetti: "Mi ispiro a Tsitsipas, anch'io devo giocare spesso"
25/05/2021 A 18:13
ATP, Lione
Musetti show per un set, poi sale Tsitsipas: il greco in finale
22/05/2021 A 13:55