Dopo il crollo di Kazan, l'Olimpia incassa la seconda sconfitta consecutiva esterna in Eurolega e scivola a 8-3 in classifica, perdendo contatto dalla vetta e vedendosi agganciata dallo stesso Zenit. Prossimo appuntamento domenica al Forum contro Treviso in campionato e poi venerdì 26, sempre al Forum, per la 12esima giornata di Eurolega contro l'Olympiacos Pireo.
74-70 RISULTATO FINALE - Due errori dall'arco di Milano consecutivi fanno spegnere le ultime speranze. Sbaglia anche Loyd in entrata. Il Chacho segna in entrata con 9" ancora sul tabellone.
74-68 al 39' - Lo Zenit macina secondi con un altro rimbalzo offensivo, poi Milano perde palla con uno sfondamento molto generoso di Rodriguez. Errore di Karasev dai cinque metri, ma altro rimbalzo d'attacco di Gudaitis che subisce fallo di Hines: 1/2.
Eurolega
Milano ferita di fronte al muro dello Zenit: out Delaney e Mitoglou
18/11/2021 A 18:19
73-68 al 38' - Altro errore di Milano da sotto con Melli, e lo Zenit piazza la coltellata con una tripla pazzesca di Loyd dal palleggio: break di 9-0 e Messina costretto a chiamare time-out. Al rientro, canestrone del Chacho in entrata. Lo Zenit risponde con Baron da rimbalzo offensivo. Errore di Shields dall'angolo sull'azione successiva.
68-66 al 36' - Palla persa di Melli che viene richiamato in panchina per calmare i bollori. Loyd attacca Ricci, freddo, e segna col fallo ma sbaglia il libero. Tabellata di Hall, e Gudaitis questa volta porta a scuola Hines in post-basso: canestro e fallo. Errore di Grant in penetrazione, lo Zenit va ancora in area a prendere fallo con Zubkov: 1/2.
62-66 al 34' - Hines pareggia su assist del Chacho e sorpassa su imbeccata di Grant. Grant poi va a stoppare e lancia Rodriguez in contropiede per il +4 che porta Pascual a chiamare il time-out.
62-60 al 32' - Milano sbaglia due triple, lo Zenit torna avanti con una penetrazione di Baron.
60-60 FINE TERZO QUARTO - Milano agguanta a quota 57 con Ricci in lunetta. Mickey e Rodriguez si scambiano ancora triple. L'Olimpia sbaglia il tiro del vantaggio con Melli, ma si rifà in difesa con un recupero pazzesco di Hines su Loyd. Parità a quota 60 all'ultimo riposo, con Milano in grado di recuperare il grosso break subito al rientro dagli spogliatoi che ha visto lo Zenit balzare dal -4 al +7.
57-55 al 28' - Mickey ora in trance: segna anche dal mezzo angolo. Milano guadagna un fallo col Chacho: 2/2 in lunetta. Poi Baron e Ricci si scambiano triple dall'angolo. Recupero di Melli con fallo subito: 2/2 ai liberi.
52-48 al 26' - L'Olimpia si sblocca con una tripla impiccata di Hall, ma lo Zenit è ancora una macchina nel verniciato: fallo di Hines su Mickey e 2/2. Mickey indiavolato, segna anche in testa a Ricci dalla media. Ancora una volta è una tripla di Hall a tenere Milano in scia.
48-42 al 24' - Ancora lo Zenit a scavare in area con Mickey. Gudaitis ha preso fiducia e segna anche un piazzato dai cinque metri per il +3: time-out obbligato per coach Messina. Lo Zenit torna anche ad aprire il campo: tripla dall'angolo di Karasev. Parziale di 13-3.
41-42 al 22' - Milano fatica a rimbalzo a inizio quarto: punisce Mickey. Bella risposta immediata con Shields: runner con fallo subito! Spende un fallo anche Melli (il terzo) su Ponitka, ancora a rimbalzo d'attacco. Ora il centro-area è un problema per Milano: segna anche Gudaitis da sotto.
35-39 INIZIO TERZO QUARTO - Si riprende a giocare: il primo possesso è per lo Zenit. Milano si ripresenta con Hines al posto di Tarczewski in quintetto.
STATISTICHE ZENIT - Lo Zenit tira 10/17 da due (59%) ma soltanto 2/10 da tre (20%). Jordan Loyd si è fermato dopo l'inizio spumeggiante (8 punti, 4 assist). Seguono Karasev (6), Gudaitis (5), Frankamp e Mickey (4), Poythress, Baron, Ponitka e Zakharov (2).
STATISTICHE MILANO - L'Olimpia tira 11/22 da due (50%) e 3/7 dall'arco (43%), vince la lotta a rimbalzo (16-13 con ben 6 offensivi, 4 del solo Kyle Hines). Sergio Rodriguez guida l'attacco con 9 punti e 5 assist, Hines è uomo-ovunque con 8 punti e 6 rimbalzi, poi seguono Shields (7), Melli (6), Ricci (3), Tarczewski, Hall e Datome (2). Tanto spazio anche per Jerian Grant (11:27 dalla panchina): 0 punti, ma 2 assist, un recupero e buona intensità difensiva sul pallone.
35-39 FINE SECONDO QUARTO - Cinque punti consecutivi del Chacho che scaturiscono da un paio di grandi azioni difensive biancorosse. Time-out chiamato da Pascual: al rientro, liberi per Frankamp su fallo di Rodriguez: 2/2. Loyd regala un giro in lunetta anche al Chacho nell'ultima azione offensiva di Milano: 1/2. Olimpia in vantaggio all'intervallo lungo grazie a un secondo periodo di grande solidità difensiva, 20-16 il parziale.
33-33 al 18' - La difesa di Milano tiene per una serie di azioni consecutive, poi perde Poythress che inchioda una schiacciata potentissima. Secondo fallo di Shields in attacco, Loyd fissa la nuova parità a quota 33 dalla lunetta.
30-33 al 16' - Milano aggancia con Hines a quota 29, ma poi arriva un fallo antisportivo di Melli su Gudaitis: 1/2 ai liberi. Controsorpasso del neo-entrato Ricci con una tripla. Ancora Hines trovato dal Chacho: lunetta e 1/2.
29-27 al 14' - Ancora Hines a lavorare nella spazzatura a rimbalzo d'attacco: canestro e fallo subito. Lo Zenit contro-sorpassa con Baron sulla riga di fondo. Milano non si accoppia sull'azione successiva, e Karasev punisce con la tripla dall'angolo. L'Olimpia resta attaccata con un canestrone da fuori di Hall.
24-22 al 12' - Lo Zenit torna a segnare con Zakharov, poi fallo ingenuo di Datome su tripla di Karasev: 3/3 ai liberi. Si sblocca anche il Chacho, con una tripla pazzesca delle sue.
19-19 FINE PRIMO QUARTO - Gran giocata di Shields in penetrazione (and-one) e poi altra pennellata su assist di Ricci per la parità a fine primo quarto. Milano si risolleva dopo aver subito un pesante break di 13-0 anche grazie a un paio di triple comode sbagliate dallo Zenit negli ultimi due minuti.
19-14 all'8' - Ricezione profonda e tabellata di Gudaitis, poi fallo di Melli su tripla di Mickey: 2/3 ai liberi. Milano spezza il break di 13-0 con un canestro di Hines a rimbalzo d'attacco, ma Loyd è on-fire e segna ancora in penetrazione centrale.
13-12 al 6' - Si innesca Loyd: canestro in penetrazione e assist poi per Ponitka, e poi tripla e altro assist per Frankamp: sorpasso Zenit con break di 9-0.
4-12 al 4' - Lunetta per Datome: 2/2 automatico. Arriva il primo canestro dell'ex, Gudaitis, grande schiacciata, ma risponde subito Melli con un long-two dall'angolo. Lunetta anche per Tarczewski: primo 2/2 della stagione. Ancora Melli a lavorare a rimbalzo d'attacco per il +8.
2-4 al 2' - Buon avvio biancorosso con Shields e un contropiede chiuso da Melli in schiacciata. Lo Zenit si sblocca con Mickey.
0-0 INIZIO GARA - Il primo possesso è gestito da Milano.
Lo starting five scelto da coach Xavi Pascual per il suo Zenit San Pietroburgo: Frankamp, Loyd, Ponitka, Mickey e Gudaitis, è il quintetto base classico della squadra russa.
Lo starting five scelto da coach Ettore Messina per la sua Olimpia Milano: Sergio Rodriguez, Shavon Shields, Gigi Datome, Nicolò Melli e Kaleb Tarczewski. Grosso restyling rispetto alle ultime uscite: out Hall, rimpiazzato da un vero playmaker come il Chacho, e Hines, così da avere più profondità nel reparto lunghi per l'infortunio di Mitoglou.
Sono soltanto tre i precedenti, tutti risalenti alle ultime due stagioni e rigorosamente rispettosi del fattore campo: l'Olimpia è in vantaggio 2-1.
Sono due anche le grandi assenze con cui l'Olimpia dovrà confrontarsi in questa serata. Oltre a Malcolm Delaney, atteso a rientrare venerdì prossimo nel match del Forum contro l'Olympiacos, Milano dovrà fare a meno anche di Dinos Mitoglou: il greco ha sofferto una frattura al piede sinistro che lo costringerà a sottoporsi a operazione chirurgica con conseguente stop di 2-3 mesi.
Sono due i grandi ex della partita. Milano ritroverà Arturas Gudaitis, rimasto perno dello Zenit nel verniciato, e Mindauguas Kuzminskas, riciclato in Eurolega dopo un paio di stagioni lontane dai massimi palcoscenici del continente.
Lo Zenit è un avversario molto duro. Coach Xavi Pascual ha costruito negli ultimi due anni una squadra di livello, attrezzata per essere molto competitiva in Eurolega, quadrata, compatta, solida, ordinata e tignosa nella metacampo difensiva. Lo Zenit è la quarta miglior difesa del torneo e sta cavalcando un momento brillante, con quattro vittorie consecutive che le hanno permesso di issarsi al quarto posto (7-3) assieme al Maccabi Tel Aviv.
L'Olimpia torna in campo a meno di 48 ore di distanza dalla pesante sconfitta incassata mercoledì sera sul parquet dell'Unics Kazan, un 97-71 che le ha tolto la vetta della classifica in solitaria. Milano è stata riagganciata da Real Madrid e Barcellona, e lo stesso Real, in campo già giovedì sera, ha allungato superando la Stella Rossa Belgrado in casa.
Amici di Eurosport, un saluto da Daniele Fantini e bentrovati al nostro appuntamento con il LIVE-Blogging di Zenit San Pietroburgo-AX Armani Exchange Milano, gara valida per l'11° turno di Eurolega.
Eurolega
Milano, altro guaio: frattura al piede per Dinos Mitoglou
18/11/2021 A 13:13
Eurolega
Zenit San Pietroburgo-Olimpia Milano in diretta TV e LIVE-Streaming
18/11/2021 A 11:45