L'incubo si è avverato. La Juventus batte il Porto 3-2 ai supplementari, ma non basta per accedere ai quarti di finale di Champions: i bianconeri vengono così eliminati in seguito all'1-2 del do Dragão. Un'eliminazione che scotta parecchio, considerando l'andamento piuttosto altalenante di questa stagione e dell'aver giocato un'ora circa in superiorità numerica. Non basta lo show di Federico Chiesa nella ripresa, la banda di Pirlo viene annullata dalla tattica di Sérgio Conceição che blocca Cristiano Ronaldo, Morata e tutte le fonti di gioco della Juventus.

Calendario e risultati

Champions League, calendario e risultati
Serie A
Juve-Sassuolo 1-2, pagelle: Lopez e Frattesi al top, ma non solo
UN GIORNO FA

Le pagelle della Juventus

Wojciech SZCZESNY 6 - Dice subito no a Taremi che poi scheggia la traversa. Non può far nulla sul rigore di Sérgio Oliveira, ma tiene in piedi la Juve in tante altre occasioni. E il calcio di punizione di Sérgio Oliveira? Quando ti si apre la barriera così, puoi farci davvero poco.
Juan CUADRADO 6 - Perde spesso il duello con Zaidu sulla fascia, ben differente il discorso in fase offensiva: davanti il colombiano è sempre pericoloso. Diversi i cross interessanti per il duo d'attacco, poi traversa clamorosa allo scadere.
Leonardo BONUCCI 5,5 - Male nel primo tempo, ma nella ripresa dà una sveglia a tutta la squadra facendo partire l'azione del gol del pareggio di Chiesa. Episodio che bilancia un po' la prestazione, anche se in difesa ha tremato. (dal 75' Matthijs DE LIGT 6 - Tra il finale di gara e il supplementare fa l'attaccante. Ha solo una chance negli ultimi secondi).
Merih DEMIRAL 5 - Gioca con troppa foga agonistica. Sbaglia spesso la scelta di timing dei suoi interventi. Deve ancora crescere e maturare.
Alex SANDRO 5 - Non tranquillo, sbaglia giocate e interventi.
Aaron RAMSEY 5,5 - Cerca sempre di servire il compagno in profondità, non riesce sempre nel suo intento. (dal 75' Weston McKENNIE 5,5 - Non un grande impatto alla gara, fa veramente poco).
Melo ARTHUR 5 - Smista palloni a centrocampo, ma gioca solo in orizzontale. Troppo poco per un giocatore costato 72 milioni più bonus. (dal 102' Dejan KULUSEVSKI 6 - Rende più animato l'attacco juventino, ma non riesce a realizzare il gol qualificazione).

Arthur durante Juventus-Porto - Champions League 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Adrien RABIOT5,5 - Il Rabiot visto con la Lazio aveva fatto ben sperare, ma quello di Champions è ancora un po' troppo scolastico. Segna nel finale, ma ormai non serve più a nulla.
Federico CHIESA 7 - Il vero top player in casa Juventus. E dire che nel primo tempo aveva faticato a trovare la posizione ideale. Nel primo quarto d'ora della ripresa, però, trova due gol e un palo. Il trascinatore di questa Juve. Peccato, avesse segnato anche il terzo... (dal 102' Federico BERNARDESCHI 5,5 - Anche lui fa poco una volta entrato in campo).
Álvaro MORATA 5 - Nel primo tempo ha ben due occasioni per colpire, ma le fallisce. Anche nella ripresa non crea i presupposti per fare male agli avversari.
Cristiano RONALDO 5 - Non trova il gol, entra comunque nell'azione del gol del pareggio di Chiesa. A suo modo è utile, ma non è più il Cristiano Ronaldo che eravamo abituati a vederlo in queste serate di Champions. Anche perché non riesce più a creare altre occasioni da gol al Porto che sembrava una squadra modesta...
All. Andrea PIRLO 4 - Juventus inguardabile nel primo tempo. Non è l'approccio di una squadra che deve ribaltare il risultato dell'andata o - per dire - l'approccio di una squadra che vuole vincere la Champions. Salvato da Chiesa, ma a centrocampo ci sono problemi enormi. Per non parlare del fatto che la sua squadra giochi in superiorità numerica per più di un'ora...

Cristiano Ronaldo durante Juventus-Porto - Champions League 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Le pagelle del Porto

Agustin MARCHESIN 7 - Grande parata su Morata in avvio di partita. Dà sicurezza al reparto e respinge ancora su Morata. Poi entra in partita Chiesa, ma è ancora bravo ad evitare il gol del 3-1 a fine ripresa. Quando serve, lui c'è e chiude la porta nel supplementare.
Wilson MANAFÁ 5 - Male in copertura, soprattutto quando deve scalare al centro. Si perde sia Morata che Chiesa: il primo lo grazia, il secondo segna una doppietta.
Chancel MBEMBA 6 - Prova a tenere contro gli attaccanti della Juventus e per un tempo non sfigura, anche grazie all'aiuto di Pepe. Non sempre preciso però nei suoi interventi.
Képler PEPE 7 - La sua esperienza si fa sentire eccome. Riesce ad arginare Cristiano Ronaldo, non può far nulla sul tornado Chiesa. Trova però il tempo e il modo per dare tranquillità a tutta la squadra.

Morata a duello con Pepe durante Juventus-Porto - Champions League 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Sanusi ZAIDU 6 - Primo tempo alla Roberto Carlos, con il nigeriano che fa tremare Cuadrado. Nella ripresa, però, si spegne. (dal 71' Luis DÍAZ 6 - Buon impatto nella seconda parte di gara. Mette in difficoltà i difensori juventini).
Jesús CORONA 6,5 - Gioca più basso, con Conceição che spera in un suo contributo a livello difensivo. Quando può, però, si fa sentire anche in avanti con suggerimenti di qualità. (dal 118' Diogo LEITE sv - Entra solo per far perdere tempo nel finale).
Sérgio OLIVEIRA 7,5 - Giocatore di qualità nel centrocampo del Porto. Le sue verticalizzazioni mettono in difficoltà la fase difensiva della Juve per tutta la partita. Segna anche il gol del momentaneo vantaggio del Porto, poi chiude la pratica con il gol su calcio di punizione nella ripresa. (dal 118' Loum N'DIAYE sv - Entra solo per far perdere tempo nel finale).

Sergio Oliveira esulta durante Juventus-Porto - Champions League 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Mateus URIBE 6,5 - Il faticatore del Porto, con il colombiano che prova ad andare a destra e sinistra. Rallenta la costruzione dei centrocampisti juventini. (dal 90' Marko GRUJIC 6 - Ha lo stesso ruolo, con il serbo a rallentare le azioni avversarie).
Monteiro OTÁVIO 5,5 - Comincia bene, con il brasiliano bravo a far partire tutte le giocate del Porto in velocità. Il giallo però lo blocca. (dal 62' Malang SARR 6 - Il suo ingresso è per un Porto più difensivo. Prova a difendere su Cuadrado, ma è apprezzabile il suo impegno da quella parte).
Moussa MAREGA 5,5 - Questa volta non ha grandi chance a differenza della partita d'andata. Quelle che ha non le sfrutta. (dal 106' Toni MARTÍNEZ sv - Ha poche palle giocabili).

Taremi espulso durante Juventus-Porto - Champions League 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Mehdi TAREMI 4,5 - Stava per mandare il Porto ai quarti tra il gol dell'andata e il rigore conquistato qui allo Stadium. Peccato, per i Dragões, che sprechi tutto con due cartellini gialli stupidissimi nel giro di due minuti. Ingenuo a dir poco... Per sua fortuna il Porto trova comunque la qualificazione.
All. Sérgio CONCEIÇÃO 7 - Il suo piano tattico è perfetto, ma dura solo per i primi 45 minuti. Resta infatti il primo tempo in cui il Porto è stato di molto superiore alla Juventus. Poi entra in scena Chiesa, ma il Porto ha comunque la forza di andare ai supplementari.

Giroud, Ronaldo, Van Basten: le migliori rovesciate in Champions

Serie A
La Juventus produce poco, il Sassuolo punisce al 95°: è 1-2
IERI A 15:41
Serie A
Juve-Sassuolo, ufficiali: Dybala, Chiesa e Rabiot dal 1'
IERI A 15:36