La Roma entra a suo modo nella storia dell'Europa League. I giallorossi di Paulo Fonseca hanno dovuto fare i conti con 3 infortuni nei primi 37 minuti di gioco della semifinale d'andata contro il Manchester United a Old Trafford: si tratta di Veretout, Pau Lopez e Spinazzola, tutti costretti a lasciare il campo. Una situazione che non ha precedenti da quando l'Europa League si chiama così.

Veretout costretto a uscire dopo 5 minuti

Il primo giocatore della Roma costretto ad arrendersi è stato Jordan Vereout, vittima di un problema muscolare subito dopo il calcio d'inizio del match: al suo posto Fonseca ha inserito Villar al 5'. Al 25' è stato il turno di Pau Lopez: il portiere, dopo un grande intervento su un destro a giro di Pogba, si è accasciato dolorante alla spalla sinistra: inevitabile la sostituzione anche per lui, dentro Mirante al suo posto.
Europa League
United-Roma, la moviola: rigore su Cavani, quanti dubbi!
29/04/2021 A 19:51

L'infortunio di Jordan Veretout - Manchester United-Roma Europa League 2020-21

Credit Foto Getty Images

Ma non finisce qui. Al 37' Spinazzola, grande protagonista nell'azione del gol dell'1-2 firmato da Dzeko, ha accusato un fastidio di natura muscolare e si è diretto negli spogliatoi (dentro Bruno Peres). La Roma ha di fatto quindi già esaurito i 3 slot a disposizione per effettuare i cambi: la regola prevede che ciascuna squadra possa sostituire fino a un massimo di 5 giocatori distribuiti su 3 slot (intervallo escluso) e Fonseca non ha modificato la squadra durante l'intervallo.

Solskjaer chiede scusa: "La Roma è un grande club"

Serie A
Inter-Roma 3-1, pagelle: Lukaku c'è, Darboe con personalità
8 ORE FA
Serie A
L'Inter non si ferma: la Roma cade a San Siro, 3-1
11 ORE FA