I Mondiali in Qatar si avvicinano, il 20 novembre è la data di inizio. Nel frattempo qualcosa si muove per l’organizzazione anche delle edizioni future, in particolare di quella del 2030. I possibili candidati per ospitare la Coppa del Mondo tra 8 anni sono diversi. Tra questi, c’è un’accelerazione decisa di Spagna e Portogallo, che da molto tempo stanno studiando una proposta congiunta. C’è però una novità a sorpresa: alle due nazioni del Sud Europa, si potrebbe infatti aggiungere l’Ucraina. Domani a Nyon i presidenti delle due federazioni, Luis Rubiales e Fernando Gomes, terranno una conferenza stampa congiunta, dopo un summit con Aleksandr Ceferin, presidente UEFA, e secondo il Times annunceranno l’inserimento nel progetto del Paese invaso dalla Russia. L’Ucraina dovrebbe così ospitare uno dei gironi del torneo. L’idea di Spagna e Portogallo è quella di rafforzare il legame tra il calcio e la pace e la speranza. Ci sarebbe già l’appoggio del premier ucraino Volodymyr Zelensky.
Le alternative al trio Spagna-Portogallo-Ucraina al momento sono almeno due. Un’idea di collaborazione sudamericana in occasione dei 100 anni dal primo Mondiale. I Paesi ospitanti sarebbero in questo caso Uruguay, Argentina, Cile e Paraguay. Altrimenti si parla anche di un trio, ancora da ufficializzare, composto da Grecia, Egitto e Arabia Saudita, quest’ultima in forse.
Mondiali
Danimarca, lo sponsor si nasconde: "No complici delle morti in Qatar"
28/09/2022 ALLE 15:09

Da Donnarumma a Salah: la Top 11 degli esclusi a Qatar 2022

Mondiali
Febbre Mondiali: scambia i pantaloncini per 4 pacchetti di figurine
27/09/2022 ALLE 16:21
Mondiali
Giappone-Spagna 2-1, pagelle: disastro Unai Simon
2 ORE FA