Non saranno i Mondiali e neppure gli Europei, ma è particolarmente doloroso lo stesso. Perché più sei abituato a volare alto nel cielo, più la caduta fa male. E quella rimediata in Giappone dalla Germania, dalla Francia e dall'Argentina, tutte costrette ad abbandonare sul nascere il sogno di conquistare le Olimpiadi di calcio maschile, fa malissimo, altroché.
Il medagliere | Il calendario completo | Gli Azzurri
Tutte a casa, una dopo l'altra. Prima la Germania, poi l'Argentina e la Francia. Un'ecatombe rumorosa, anche perché durata lo spazio di un paio d'ore. Ha iniziato la Germania, che doveva assolutamente battere la Costa d'Avorio di Franck Kessie (o in alternativa sperare in un mancato successo brasiliano contro l'Arabia Saudita: impensabile) per approdare ai quarti di finale, ma ha fallito l'obiettivo: solo 1-1, per effetto dell'autorete di Henrichs al 67' e dell'immediato, ma inutile, pareggio di Löwen pochi minuti più tardi. Il Brasile chiude in vetta il gruppo B con 7 punti e la Costa d'Avorio è seconda con 5: entrambe volano ai quarti, in programma venerdì. Mentre i tedeschi, fermi a 4, tornano a casa. La finalissima raggiunta a Rio nel 2016 è già un lontano ricordo.
Tokyo 2020
Il calcio a Tokyo 2020: formula, partecipanti e calendario
05/03/2020 A 14:37

BATOSTA GERMANIA: ELIMINATA DALLA COSTA D'AVORIO DI KESSIE'

A portare avanti l'elenco delle grandi eliminate è l'Argentina. La Spagna di Dani Olmo, del super talento Pedri, di Pau Torres, di Unai Simon suda freddo, ma alla fine passa. Sportivamente drammatico, lo scontro diretto tra giganti: Spagna avanti con Mikel Merino nel primo tempo, pareggio di Belmonte a tre minuti dal 90'. Sull'1-0 la qualificazione spagnola era certa, poi è tornata in bilico. Ma alla fine la Selección non è riuscita a trovare la rete della rimonta e della qualificazione, chiudendo in terza posizione a causa della peggior differenza reti con l'Egitto secondo. Una beffa.
Infine, torna a casa anche la Francia. La Francia dei "messicani" Gignac e Thauvin, che proprio contro il Messico alla prima giornata ne aveva prese quattro. Contro lo scatenato Giappone padrone di casa, capace di chiudere a punteggio pieno, i Bleus sono stati semplicemente umiliati. Si sono arresi già nel primo tempo, subendo lo 0-1 di Kubo (cartellino di proprietà del Real Madrid) e lo 0-2 di Sakai (che, ironia della sorte, gioca proprio in Francia con la maglia del Marsiglia). E nella ripresa hanno sbracato, rimediando lo 0-3 di Miyoshi e, nel recupero, pure lo 0-4 di Maeda. Una disfatta in piena regola. A passare sono così i nipponici e i messicani, che si sono imposti nettamente (3-0) sul Sudafrica.
Guarda tutte le gare delle Olimpiadi di Tokyo 2020 abbonandoti a Discovery+: 3000 le ore live, fino a 30 canali in contemporanea dedicati a tutte le 48 discipline e a tutti i 339 eventi previsti. E potrai rivedere quando vuoi tutte le gare nella sezione VOD. Abbonati ora su discoveryplus.it: dal 19 luglio al 1 agosto, 3 giorni di free trial e abbonamento per 12 mesi a 29,90 euro complessivi. Attiva la promozione!

SPORT EXPLAINER: Calcio

Tokyo 2020
LA COSTA D'AVORIO SI SCIOGLIE SUL PIU' BELLO: LA SPAGNA PASSA 5-2
31/07/2021 A 11:24
Tokyo 2020
Ceballos, ko più grave del previsto: Olimpiadi già finite
26/07/2021 A 19:30