Elia Viviani completa la sua bacheca. Nonostante la pista fosse la sua casa, il corridore veronese non era mai riuscito a conquistare un titolo mondiale. Un argento nell'Americana, un argento nello Scratch, un bronzo nell'Omnium, bronzo bissato nella giornata di sabato alle spalle di Hayter e Gate. Ecco che, all'ultima corsa di questo Mondiale, arriva il capolavoro di Viviani che parte a casa un oro che pesa tantissimo. Ecco spiegata, inoltre, la scelta di non fargli fare la Madison con Consonni, anche se agli azzurri è andata comunque benissimo così visto l'argento conquistato dal duo Scartezzini-Consonni. È un'Italia che chiude col botto, con quattro titoli iridati.

Viviani indossa la sua prima maglia iridata: rivivi la premiazione

| Il medagliere completo | Il programma gare | I premi in denaro del Mondiale |
Mondiali
Paternoster, Ganna e gli altri: quanto si guadagna da campioni del mondo?
23/10/2021 A 03:30

La classifica finale

CorridoreNazione
1. Elia VivianiItalia
2. Iúri LeitãoPortogallo
3. Sergey RostovtsevRussia
4. Donavan GrondinFrancia
5. Jules HestersBelgio
6. Ethan VernonGran Bretagna
7. Erik Martorell HagaSpagna
8. Gavin HooverStati Uniti
9. Rotem TeneIsraele
10. Yacine ChalelAlgeria

Viviani Campione del mondo: Leitão ko, rivivi l'ultimo duello

Cronaca

Elia Viviani voleva fortemente questo oro, anche se partiva con ancora negli occhi l'eliminazione prematura del sabato. Eravamo nel programma dell'Omnium e il corridore veronese - nella prova ad eliminazione appunto - era giunto solo al 9° posto. Oggi aveva però un altro sguardo in volto, un altro tipo di concentrazione e lo abbiamo visto sin da subito. Solo una sbavatura, che poteva costare, proprio nello stesso momento della corsa di ieri, con Viviani salvo solo grazie all'eliminazione di Gavin Hoover.
Passata la paura, Viviani si mette in testa e non molla più il campo. Via via vengono eliminati Martorell Haga, Vernon, Hesters e Grodin, uno dei grandi favoriti di giornata. Fuori il francese siamo sicuri di una medaglia, ma Viviani vuole anche l'oro. Rostovtsev, il campione europeo, non ce la fa più e si auto-elimina, e quindi è duello con Iúri Leitão già beffato ieri nell'Omnium. Viviani si mette dietro e lo passa con grande carica all'ultimo giro: non c'è partita e l'azzurro vince così la sua prima maglia iridata in carriera.

Viviani, vittoria al bacio: giro di pista con la bandiera e poi dalla sua Elena

Rivivi l'ultima giornata dei Mondiali di Roubaix On Demand

Premium
Ciclismo su pista

Mondiali | Roubaix

04:41:55

Replica
Mondiali
Il medagliere dei Mondiali: Italia terza con 4 ori
22/10/2021 A 12:18
Mondiali
Mondiali di Roubaix: calendario, programma e dove vederli
15/10/2021 A 03:38