13 anni dopo la figuraccia nel GP d’Australia 2009, la Ferrari torna a fare i conti con l’incubo di un doppio ritiro per ragioni di affidabilità. Nell’arco di poco più di 11 giri, prima Carlos Sainz - sopraffatto da un problema idraulico - poi nel corso del 20° giro Charles Leclerc, tradito da un guasto alla power unit mentre era in testa al mondiale, sono stati costretti a fermarsi per la gioia della Red Bull, che con Verstappen e Perez ha completato la terza doppietta in 8 gare, e soprattutto da oggi monopolizza le prime due posizioni del mondiale piloti con un vantaggio considerevole (34 lunghezze) su un Leclerc amareggiato e che per il terzo GP consecutivo, pur partendo dalla pole position ha visto sfuggire quella vittoria che ormai manca da 5 gran premi.

Leclerc dopo il ritiro: "Non possiamo ignorare questi punti persi"

GP Azerbaigian
Comunicato Ferrari: "La power unit di Charles Leclerc sarà valutata oggi"
15/06/2022 ALLE 11:09
Abbiamo un problema di affidabilità, dopo le ultime gare mi appare ovvio. Non trovo le parole giuste per descrivere quel che provo e non voglio aggiungere molto. Fa male. Sono tre gare che la competitività c’è ma, per un motivo o per un altro, non arriva il risultato. Dobbiamo fare un reset e ripartire con la solita motivazione, ma non possiamo ignorare questi punti persi. Sono altri 25 punti andati. Sono tanti e fanno male. C’è poco altro da aggiungere. Guardare il bicchiere mezzo pieno? No, ora non riesco a trovare spunti positivi da questa gara”.

Sainz: "Primo problema idraulico del 2022, dobbiamo essere positivi"

Ai microfoni di Sky Sport non nasconde la propria frustrazione anche Carlos Sainz, al terzo ritiro stagionale. “Ero in piena gestione delle gomme. La mia strategia era andare più lungo, salvando molto gli pneumatici all’inizio e vedere se con questo caldo arrivava un buon passo. Appena ho cominciato a spingere però l’idraulica è andata via e la mia gara è finita al 9° giro. Eravamo tranquilli sull’affidabilità, infatti ci ha sorpreso questa situazione. Per me è la prima volta che abbiamo un problema idraulico. Sono convinto che la squadra lo analizzerà ed impareremo da questo. Siamo un team unito. Oggi non siamo contenti ma ci rifaremo in Canada tra cinque giorni. Dobbiamo capire quali sono stati i problemi nello specifico. È importante stare calmi e restare uniti. Sicuramente non è una bella giornata per tutti i ferraristi, ma manca ancora tanto campionato e penso che possiamo farcela. Dobbiamo essere positivi”.

Leclerc-Verstappen, le tappe del dualismo che infiamma la nuova F1

GP Azerbaigian
Mazepin: “I risultati di Mick Schumacher? Parlano da soli”
15/06/2022 ALLE 10:48
GP Azerbaigian
Minardi: “Il Mondiale non è finito. Tanti episodi sfavorevoli”
15/06/2022 ALLE 10:21