Mattia Binotto mette in archivio il fine settimana del Gran Premio di Miami, con il secondo posto di Charles Leclerc ed il terzo di Carlos Sainz, alle spalle di Max Verstappen, e inizia a porre la propria attenzione in direzione del prossimo appuntamento, il Gran Premio di Spagna sul tracciato del Montmelò, che si correrà domenica 22 maggio. Come spiega al sito ufficiale della Formula Uno, il team principal della scuderia di Maranello ha ancora bene in mentre la gara della Florida, con un sentimento quanto mai agrodolce, a suo dire:“Non possiamo essere completamente contenti della gara di Miami perché, sebbene la F1-75 fosse competitiva, i nostri rivali erano qualche decimo al giro più veloci di noi. Ad ogni modo se consideriamo quanti punti abbiamo portato a casa, non possiamo essere troppo delusi, dato che siamo in testa a entrambi i campionati, ma è chiaro che ora dobbiamo rispondere. Siamo ansiosi di portare a termine il lavoro e ci sono ancora molte gare da fare”.
Mattia Binotto passa poi ad analizzare la situazione tra Ferrari e team di Milton Keynes in questo momento:“Sicuramente la Red Bull ha migliorato la propria vettura rispetto a inizio stagione. Ad Imola ha portato aggiornamenti importanti rispetto a quanto abbiamo fatto noi a Miami. Hanno anticipato i tempi e questo potrebbe incidere dal loro punto di vista nel prosieguo del campionato. Bravi loro, comunque, hanno portato il loro livello a circa 2 decimi al giro di vantaggio. Ora starà a noi rispondere”. Come tradizione, il Gran Premio di Spagna (luogo dove si svolgono anche i test pre-stagionali) è il primo vero momento nel quale arrivano le novità tecniche. Nel caso del team capitanato da Christian Horner, invece, si è preferito accelerare, a quanto pare. Ma sarà stata la scelta giusta? “Quest’anno c’è un limite che si chiama budget cap e la Red Bull, prima o poi, dovrà smettere di svilupparsi. In caso contrario non so davvero come potrebbero fare. Vedremo quello che accadrà nelle prossime settimane. A Barcellona, per esempio, potrebbe essere il nostro turno di sviluppare al massimo la nostra vettura a livello di aggiornamenti. Il pacchetto che sarà portato sarà importante per noi”. Il numero uno della scuderia del Cavallino Rampante conclude con le aspettative in vista della gara catalana: “La speranza, come sempre, è che questo pacchetto che stiamo introducendo funzioni come abbiamo in mente. In tal caso potrebbe rappresentare una buona spinta per cercare di recuperare il margine che, al momento, abbiamo nei confronti della Red Bull”.
GP Spagna
Vettel derubato dopo GP Spagna, insegue rapinatori in monopattino
IERI A 18:59
Sicuramente la Red Bull ha migliorato la propria vettura rispetto a inizio stagione. Ad Imola ha portato aggiornamenti importanti.

Leclerc: "Della Ferrari F1-75 mi hanno colpito sidepods e frenata"

GP Spagna
Ferrari, servono affidabilità e una squadra a due punte
IERI A 09:32
GP Spagna
Pagelle: Leclerc iellato, Sainz insufficiente, Russell patente da big
22/05/2022 A 16:57