Un sabato ricco di notizie quello dal combined del torneo di Miami. Bene Sonego e Musetti. Il primo ha faticato ma ha vinto con Fratangelo, il secondo ha avuto vita facile contro un Paire con tanta voglia di spiaggia. Fognini, invece, si è dovuto arrendere al giovane americano, Sebastian Korda.
Al di là degli azzurri che erano nella parte di tabellone che andava a completare il quadro del secondo turno, le attenzioni erano sulla testa di serie più importante impegnata oggi: Stefanos Tsitsipas. Tutto facile per il greco, che contro il bosniaco Dzumhur ha più che altro gestito la pratica: 6-1 6-4.
Tutto facile anche per altri due possibili favoriti della vigilia, i russi Andrey Rublev e Aslan Karatsev. Il primo ha superato agevolmente per 6-1 6-2 l’americano Tennys Sandgren, mentre il secondo ha sconfitto il kazako Mikhail Kukushkiin con il punteggio di 6-4 6-3.
ATP, Miami
Tutto il meglio di Sinner nella cavalcata di Miami: che colpi!
06/04/2021 A 07:49
Un altro che è volato via facile è Milos Raonic, che in nordamerica sul “suo cemento” tende sempre a fare buone cose. Il canadese ha spazzato via Jordan Thompson con un impietoso 6-1 6-4. Più fatica invece la sta facendo Kei Nishikori, alle prese con un tentativo di ritorno ai livelli che furono a cui ormai il giapponese manca da tempo; la sua non è stata una gran partita con Aljaz Bedene, ma per lo meno Nishikori è riuscito a trovare la vittoria: 7-6 5-7 6-4. Una battaglia vinta che può far morale.
Notizie positive arrivano poi per Lorenzo Sonego. La testa di serie n°15 Alex de Minaur si è infatti fatta sorprendere dal colombiano Galan. Il sudamericano n°113 ATP si è imposto per 4-6 6-3 6-4; sarà dunque lui l’avversario di Sonego al 3° turno.
Oltre all'avversario di Sonego, c'è anche quello di Musetti: sarà Marin Cilic. Il croato ha vinto una gran battaglia con il cileno Garin, conclusa soltano al tie-break del terzo set. Due ore e 45 minuti di lotta concluse dall'ex campione di US Open 2014 col punteggio di 3-6 7-5 7-6.
Tra le battaglie di giornata senza dubbio quella tra Marton Fucsovics e Thanasi Kokkinakis, con l’ungherese che si è imposto dopo oltre tre ore di gioco per 7-6 6-7 6-4. Quasi stessa durata anche per Denis Shapovalov ed Ilya Ivashka, con il canadese che ha vinto in rimonta 6-7 6-4 6-4.

WTA Miami, nel femminile prosegue la favola della Konjuh

Anche oggi però le emozioni migliori le ha regalate il circuito femminile. In primis prosegue la favola dell’ex Top20 Ana Konjuh. La croata, reduce da tantissimi problemi fisici, prima di questa settimana non metteva in fila 2 vittorie consecutive a livello WTA da 2 anni. Ecco, siamo a tre. Di cui le ultime due contro Top20: prima Keys e poi la campionessa in carica del Roland Garros Iga Swiatek. Gran vittoria di Konjuh che è passata per 6-4 2-6 6-2 in un partita di spessore. Agli ottavi la croata trova la Sevastova, che ha approfittato del ritiro di Simona Halep per un problema alla spalla destra.
La supersfida tra ex campionesse slam è invece andata a Victoria Azarenka. E’ stata la bielorussa ad aver avuto la meglio su Angelique Kerber, nonostante la buona partenza della tedesca, avanti 4-1 nel primo set. Azarenka però è rientrata e chiuso per 7-5 6-2. Agli ottavi troverà Ashleigh Barty. La n°1 del mondo dopo le fatiche dell’esordio con Kucova, dove ha annullato anche match point, ha vinto facile con Ostapenko: 6-3 6-2. Bene anche Svitolina, anche lei decisamente più brillante rispetto alla prima uscita: 7-6 6-4 ad Alexandrova.
ATP, Miami
Sinner: "La Next Gen non è ancora pronta per battere i Big 3"
05/04/2021 A 12:31
ATP, Miami
Sinner: "La sconfitta con Hurkacz mi aiuterà tanto in futuro"
05/04/2021 A 12:08