Prima giornata di ritorno in Serie A che parte venerdì 29 gennaio con Torino-Fiorentina, prosegue al sabato con tanta carne sul fuoco e termina domenica con almeno tre sfide da seguire. Si parte appunto, e dopo la sfida tra granata e viola il penultimo giorno di gennaio porta in dote Inter, Milan e Juventus: tutte e tre con l'obbligo di vincere. L'Inter sembra quella messa meglio, ma non scommettete contro le altre due (che però vanno in trasferta). Domenica è tempo di Atalanta-Lazio, che si sono già affrontate in Coppa Italia e promettono gol e spettacolo. Nel menù si inseriscono anche Cagliari-Sassuolo e Crotone-Genoa, ma il dessert è tutto da gustare: Roma-Hellas Verona, per capire il futuro dei giallorossi. Cinque domande e cinque risposte sul 20esimo turno di Serie A.

Ibra: dopo la rissa arriva il gol n° 500?

Sinceramente, lo Zlatan Ibrahimovic visto martedì sera contro l'Inter è una gigantesca fotografia del momento rossonero. Termometro di una spensieratezza dissolta nel nulla. È come se la pressione stesse (un pochettino) schiacciando tutti quanti. Svedese compreso, che è tornato provocatore. A Bologna insegue il gol numero 500 con i club: vediamo se rimane anticlimatico anche a se stesso. Baratterebbe il gol con una vittoria? Forse sì, in questo momento ce n'è più bisogno. Mihajlovic, grande amico dello svedese, ha già pronta la polpetta avvelenata. Nessun prigioniero. O il Milan reagisce o iniziamo a farci delle domande.
Coppa Italia
Lite nel derby: Ibra e Lukaku squalificati per una giornata
29/01/2021 A 11:56
Bologna-Milan: diretta minuto per minuto
https://i.eurosport.com/2021/01/27/2979798.jpg

Mihajlovic: "Ibra? Ha fatto bene ad andare al Milan..."

Sampdoria-Juventus: trasferta-trappola per Pirlo?

Se ci fosse (e magari c’è) un modo per misurare la serenità delle 20 squadre in Serie A, sicuramente la Samp sarebbe fissa tra le prime 5. Guardate Claudio Ranieri quanto è serafico. Controlla tutto quanto. Dal magazziniere al primo dei suoi giocatori. Keita sta volando, Augello è una rivelazione e con il vento in poppa (siamo in periodo di Prada Cup), il decimo posto è più che meritato. Per Pirlo, invece, il serenometro è un pelo diverso, ma comunque in risalita. La Juve è stabile al quarto posto (potenzialmente terzo), ha recuperato punti alle prime e sta trovando la sua stabilità interna. A Genova tornerà anche Ronaldo (dopo le vacanze), ma la gita in Liguria sarà comunque complicata. Ovvio, i bianconeri devono vincere, ma l’ex di turno (Ranieri, appunto) ha preparato più trappole dei vietcong. Anche qua nessun prigioniero: aspettatevi di tutto.
Sampdoria-Juventus: diretta minuto per minuto
https://i.eurosport.com/2009/02/15/498826.jpg

Lukaku: dopo la lite con Ibra c'è il Benevento, ruggine o successo?

Di lite in lite, l’Inter sembra uscita nettamente meglio dalla tornata di Coppa. Ha vinto, ha trovato il sorriso di Eriksen e forse un Edin Dzeko dal mercato. Lukaku come sta? Bella domanda, ma un gamer come lui aspetta solo il campo per incidere. Avrà tanta voglia di cancellare il brutto episodio: in primis dalla sua testa e poi da quelli dei compagni che lo hanno visto saltare in aria come un tappo di champagne. Il Benevento non è la stessa squadra dell’andata (regolata 5-2), ma nelle ultime tre ha fatto solo un punto. È un momento di riflessione per SuperPippo, dopo aver sognato l’ingresso stabile nella Top 10. Il pronostico sorride di gran lunga ai nerazzurri (22 punti in casa): si può vincere, provare l’aggancio al Milan e dare il segnale giusto a 19 giornate dal termine. Fidatevi di Big Rom.
Inter-Benevento: diretta minuto per minuto

Eriksen e 4-3-1-2, Conte ha trovato il suo piano B?

Atalanta-Lazio: chi è l'outsider scudetto?

"È il grande ritorno delle sette sorelle", si è sentito più volte recitare in questa stagione. Da più punti di vista ci sarebbero tanti argomenti per contestare quest’affermazione, che fa leva su un passato morto e sepolto, però poi guardi la classifica e dici: Atalanta-Lazio è una sfida tra due outsider Scudetto. Nelle ultime 5 di campionato sono state nettamente le due migliori squadre del torneo: 0 sconfitte, 11 punti per i bergamaschi e 13 per i biancocelesti. Ultimamente va molto di moda sparare fuochi d’artificio prima delle partite. Consiglieremmo a tutti gli artificieri di presentarsi a Bergamo (distanziati, eh, mi raccomando) e tenere il conto dei gol tra Gasperini e Simone Inzaghi. Forse potrebbero finire le cartucce...
Atalanta-Lazio: diretta minuto per minuto

Gasperini: "Mercato? Dobbiamo recuperare Pasalic e Hateboer"

Roma fra caso Dzeko e Mercato: col Verona arriveranno i tre punti?

Questa è la domanda più complicata di tutta la prima di ritorno. Quello che sta succedendo a Roma, nelle ultime settimane, sfiora l’isteria. Fonseca via, Fonseca rimane, Dzeko fuori squadra, fuori Dzeko e dentro Sanchez, cambia, riassortisci. Capite bene che rimanere concentrati sul campo è lavoro per menti eccellenti. Quella di Fonseca lo è (grazie al cielo) però la corsa alla Mourinho per abbracciare Pellegrini nel 4-3 sullo Spezia (per uno come lui sempre calmo e posato) è significativa di quanto fosse teso. Domenica sera arriva l’Hellas Verona che già abbiamo definito "squadra di metallari". Si tratta di un’altra finale (termine vuoto che però riassume l’importanza del match) e Fonseca la vivrà sempre sulla corda. Il Verona ha fatto tremare tutte le big. La Roma potrebbe essere la prossima in elenco.
Roma-Hellas Verona: diretta minuto per minuto

Juventus-Scamacca, si va a oltranza: affare last minute?

Le altre partite del ventesimo turno

Torino-Fiorentina: diretta minuto per minuto
Spezia-Udinese: diretta minuto per minuto
Cagliari-Sassuolo: diretta minuto per minuto
Crotone-Genoa: diretta minuto per minuto
Napoli-Parma: diretta minuto per minuto

Fantacalcio: i consigli per la 20a giornata di Serie A

Serie A
Probabili 20ª giornata: Mertens, guai a caviglia. Niente Parma
28/01/2021 A 19:47
Champions League
Dzeko: "Real Madrid? Io e Lautaro siamo pronti"
15/09/2021 A 12:58