Stiamo già pensando alla tappa regina del Giro, anche se privata di Fedaia e Pordoi a causa del maltempo, ma facciamo un passo indietro. Ad una bellissima storia accaduta durante la tappa dello Zoncolan. Parliamo del duo della Jumbo Visma George Bennett-Edoardo Affini. Visto la classifica deficitaria del neozelandese, Bennett è andato a caccia di tappe e ci ha provato anche sullo Zoncolan, una delle frazioni più dure (ovviamente) di questa edizione del Giro, anche se scalato dal versante di Sutrio. Bennett è andato in fuga con Edoardo Affini che ha provato a fare la differenza nella prima parte, per permettere al compagno di attaccare lo Zoncolan con un certo margine sul gruppo. Missione riuscita, possiamo dire, visto che i battistrada avevano iniziato l'ultima salita con un vantaggio superiore ai 6 minuti e qualcuno in fondo c'è arrivato...

Classifiche e risultati

| Da Torino a Milano: il percorso del Giro | La classifica generale | L'Albo d'oro del Giro |
Giro d'Italia
Giro d'Italia: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
08/05/2021 A 21:47

Bernal da paura! Stacca Yates e compagnia: l'arrivo dei big

Non è stato il caso di George Bennett, visto che il neozelandese ha un po' deluso nel momento clou della tappa. A vincere la frazione è stato poi uno splendido Lorenzo Fortunato che, proprio sullo Zoncolan, ha ottenuto il suo primo successo in carriera. Bennett? È giunto al traguardo 7° a 2'10'' da Fortunato, scavalcato anche da Egan Bernal e Simon Yates che sono riusciti a rimontare e a staccare i rivali di classifica. Fin qui nulla di strano ma, dopo la salita, Bennett ha subito chiesto a che punto del GPM fosse Affini. Informato dall'ammiraglia che l'italiano, 2° nella crono di Torino, era un po' in difficoltà, il capitano della Jumbo Visma ha deciso di tornare indietro.
Segui il Giro d'Italia LIVE su Eurosport Player e Discovery+: scopri l'offerta bomba
Ma come? Sì, Bennett si è rimesso in bici e ha fatto il percorso inverso andando in discesa fino ad incrociare Affini, lì dove era anche piazzato il pullman della Jumbo Visma. A quel punto è stato il neozelandese ad aiutare il compagno di squadra e a fargli un po' d'andatura. In pratica Bennett si è fatto lo Zoncolan per ben due volte. La paura era che Affini non ce la facesse a concludere la tappa entro il tempo massimo e il team olandese non poteva permetterselo. Anche perché c'è la crono di Milano, che chiude questo Giro d'Italia, e il cronoman mantovano sarà uno dei favoriti di giornata.

La rimonta in discesa di Bernal, le pendenze dello Zoncolan, la vittoria di Fortunato

Giro d'Italia
Il film del Giro: le tappe e i risultati da Torino a Milano
03/05/2021 A 16:07
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53