Si chiude ufficialmente la prima settimana del Tour de France e abbiamo già preso nota di qualche disastro. In giornata gli addii di Roglic e van der Poel, ma Pogacar ha fulminato ancora la concorrenza grazie alla lunga salita di Tignes. Allo sloveno dell'UAE Emirates, quest'oggi in maglia gialla, è bastato uno scatto per lasciarsi alle spalle la compagnia. Si lotta solo per il 2° posto e si deve ancora capire chi sia meglio tra Uran, Carapaz e Vingegaard. Ancora peggio Gaudu e Kelderman che perdono ulteriore terreno. Pogacar ha ora 5'18'' su Rigoberto Uran (il rivale più credibile, guardando la classifica) e sembra davvero difficile trovare anche un solo motivo per sfilargli la maglia gialla da qui a Parigi. Intanto, gli italiani continuano a far bene nelle fughe registrando le azioni di Mattia Cattaneo e, addirittura, Sonny Colbrelli, rispettivamente 2° e 3° di giornata. Peccato che c'era un certo O'Connor: dopo aver vinto a Madonna di Campiglio al Giro 2020, l'australiano fa un altro numero a Tignes conquistando la sua prima tappa al Tour. Con lui c'erano Quintana (indosserà comunque la maglia a pois) e Sergio Higuita, completamente esplosi per tenere il suo ritmo. Tappa dura e ben 7 corridori sono finiti fuori tempo massimo: tra questi anche Démare e Coquard. Considerando il ritiro di Merlier, sono rimasti pochissimi velocisti ormai.

Pogacar fa il Cannibale: anche a Tignes stacca Carapaz

La nuova classifica generale

Tour de France
Tour de France: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
27/06/2021 ALLE 00:54
CorridoreTempo
1. Tadej Pogacar34h11'10''
2. Ben O'Connor+2'01''
3. Rigoberto Uran+5'18''
4. Jonas Vingegaard+5'32''
5. Richard Carapaz+5'33''
6. Enric Mas+5'47''
7. Wilco Kelderman+5'58''
8. Alexey Lutsenko+6'12''
9. Guillaume Martin+7'02''
10. David Gaudu+7'22''

Classifiche e risultati

| Classifica generale | Ritiri e squalificati | L'Albo d'oro del Tour |
IL TOUR È GIÀ FINITO?

Colbrelli e Cattaneo in fuga: Quintana per la maglia a pois

Come al solito si parte a fuoco per cercare la fuga di giornata. Scappano via dal gruppo 43 corridori e c'è grande bagarre al traguardo volante, che viene vinto da Colbrelli con un'altra volata perfetta su Michael Matthews. In ogni caso, con Cavendish e gli altri velocisti dietro, sia il campione nazionale italiano che l'australiano tornano minacciosi per la classifica a punti.

Non c'è storia: Colbrelli vince facile su Matthews

All'attacco anche corridori come Fuglsang, Guillaume Martin, Teuns, Kuss, Alaphilippe, Cattaneo, ma il Col des Saisies fa la differenza. Restano davanti 6 corridori a giocarsi la tappa e il discorso maglia a pois. Passa per primo Poels (Bahrain Victorious), con lui ci sono anche Quintana (Arkéa Samsic), Woods (Israel), O'Connor (AG2R Citroën), Lucas Hamilton (BikeExchange) e Sergio Higuita (Education Nippo). Poi c'è il Col du Pré, primo GPM hors catégorie di questo Tour, che fa altra selezione e in testa restano solo Quintana, Higuita e Ben O'Connor, che è anche maglia gialla virtuale visto il ritardo del gruppo maglia gialla (più di 8 minuti).

Il bel gesto di Higuita: regala barretta e borraccia a Quintana

O'Connor se ne va: bravi Cattaneo e Colbrelli sul podio di tappa

In gruppo, sul Col du Pré, perde contatto van Aert, ma anche la Ineos perde pezzi con Porte e Geoghegan Hart che si staccano. Resiste invece Vingegaard, anche lui da solo, con i Jumbo Visma che danno manforte a van Aert. Davanti i colombiani provano ad andarsene in discesa, ma O'Connor riesce a rientrare. Comincia la salita di Tignes e Quintana si spegne letteralmente. C'è quindi il duello tra Higuita e O'Connor, con l'australiano che parte all'attacco a 17,3 km dal traguardo. È una cavalcata vincente quella del corridore dell'AG2R Citroën che non mostrerà mai segni di cedimento in salita, anzi. Per lui è la seconda vittoria in un Grande Giro, dopo il successo di Madonna di Campiglio al Giro 2020. Anche ad Higuita si spegne la luce e da dietro rimontano Mattia Cattaneo, che giunge al traguardo 2°, e Sonny Colbrelli, che trova un fantastico 3° posto e 15 punti buoni per la sua classifica.

Ben O'Connor, che assolo a Tignes: rivivi l'arrivo

Pogacar risponde a Carapaz e se ne va

Formolo e Rui Costa non sono performanti come nella tappa precedente, ecco che gli Ineos rimasti si mettono in testa in previsione di un attacco di Carapaz. Lavorano alla grande Castroviejo e Geraint Thomas, ora in versione gregario, per un attacco dell'ecuadoriano. Parte Carapaz e solo Pogacar è in grado di seguirlo. Passano 200 metri, però, ed è lo sloveno a partire in contropiede e lasciarsi alle spalle Carapaz, anche oggi. Cavalcata vincente anche del corridore dell'UAE Emirates che chiude in maniera pressoché definitiva la corsa alla maglia gialla. Nessuno riesce a resistergli. Si gioca solo per il podio e Carapaz verrà addirittura raggiunto dagli altri 'big' arrivando con 32'' di ritardo da Pogacar, mentre perdono ulteriore terreno Gaudu e Lutsenko.

Cavendish in lacrime: arriva in tempo, il suo Tour non è finito

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Ben O'Connor4h26'43''
2. Mattia Cattaneo+5'07''
3. Sonny Colbrelli+5'34''
4. Guillaume Martin+5'36''
5. Franck Bonnamour+6'02''
6. Tadej Pogacar+6'02''
7. Richardo Carapaz+6'34''
8. Jonas Vingegaard+6'34''
9. Eric Mas+6'34''
10. Rigoberto Uran+6'34''
13. Wilco Kelderman+6'47''
14. David Gaudu+7'32''
15. Alexey Lutsenko+7'36''

Maxi caduta al Tour! Strike clamoroso per colpa di una "tifosa"

Tour de France
L'Albo d'oro del Tour de France: tutti i vincitori dal 1903 al 2021
14/06/2021 ALLE 13:11
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 ALLE 21:53