Archiviato Pechino 2022, ritorna la Coppa del Mondo di sci alpino. Il circo bianco si sposta nuovamente nelle Alpi per un weekend all'insegna dello slalom (uomini) e della discesa libera (donne).
Si parte da Garmisch con lo slalom maschile, gara che ha regalato spettacolo a volontà in stagione, ma nel quale nessuno è riuscito a confermarsi più di una volta sul gradino più alto del podio. La prima delle due prove del fine settimana tra i pali stretti potrebbe spezzare questo incantesimo, in questo caso il fresco campione olimpico Noel partirebbe favorito, anche se gli italiani sperano possa prolungarsi la striscia iscrivendosi all'albo, presumibilmente, con uno tra Vinatzer, Razzoli e Sala.
A Crans Montana invece Sofia Goggia è intenzionata a difendere la leadership della classifica di discesa dalla minacciosa Corinne Suter, che recentemente le ha soffiato il titolo olimpico. Segui tutti gli aggiornamenti in tempo reale, si parte dalle 9:30 con gli uomini.
Garmisch-Partenkirchen
Doppietta di Kristoffersen in slalom, Vinatzer e Razzoli in top-10
27/02/2022 A 12:36

Gloria, dolore e rinascita: l'immortale leggenda di Sofia Goggia

Il report della gara femminile

13:29 - Nef inforca, vince Kristoffersen!

Henrik Kristoffersen trova il successo anche in slalom, dopo quello in gigante in Alta Badia! Tanguy Nef inforca di pochissimo, regalando la vittoria al norvegese. Sul podio ci salgono Loic Meillard e Manuel Feller. Il migliore italiano è Alex Vinatzer, 7°.

13:27 - Kristoffersen col brivido!

Henrik Kristoffersen commette un errore all'inizio, riesce a stare in pista con un miracolo e riesce a stare davanti! 14 centesimi separano Kristoffersen da Meillard, ma ora la sfida è con un altro elvetico: Tanguy Nef, che al cancelletto di partenza ha 7 centesimi di vantaggio.

13:24 - Meillard fenomenale

Primo podio stagionale assicurato per Loic Meillard! Grandissima prova per l'elvetico, che scia divinamente nella parte centrale. Può arrivare la prima vittoria in slalom.

13:23 - Yule terzo

In difficoltà Daniel Yule nella seconda parte, l'elvetico chiude a 41 centesimi di distacco, in terza posizione provvisoria quando ne mancano tre. Sarà sfida Svizzera-Norvegia-Austria per la vittoria.

13:20 - Feller vola!

Manuel Feller accende il turbo dopo il ripido, si scatena e stacca tutti di 25 centesimi! Strolz è il primo battuto, Vinatzer scivola fuori dal podio. Sicuramente vedremo un nuovo vincitore in questa stagione, per la settima volta in sette gare.

13:18 - Strasser secondo

Vinatzer recupera altre due posizioni su Pinturault (sprofondato) e Simonet (fuori), ma per tre centesimi non può nulla nei confronti di Linus Strasser. Il tedesco perde molto nella seconda metà del tracciato, sfuma la prima posizione per due decimi e mezzo.

13:11 - Strolz arresta la rimonta di Vinatzer

Ci pensa la rivelazione di questo inizio 2022, Johannes Strolz, a fermare momentaneamente la scalata di Alex Vinatzer. L'austriaco perde progressivamente ma col contagocce, al traguardo ha ancora 28 centesimi di vantaggio sull'azzurro, che comunque si è già assicurato un posto in top-10 dopo una rimonta in doppia cifra.

Vinatzer in rimonta: seconda manche convincente a Garmisch

13:06 - Noel fuori!!

Termina con un ritiro il primo slalom da campione olimpico per Clement Noel. Il francese esagera e infila una caterba di errori, fino a non tenere più il tracciato e arrendersi. Pesantissimo zero in ottica classifica di specialità per il francese.

13:02 - Matt e Salarich si infilano tra gli azzurri

Michael Matt è il primo a rischiare veramente di soffiare la leadership a Vinatzer. L'austriaco guadagna al penultimo settore, poi al traguardo chiude con 8 centesimi di ritardo.
Dopo di lui si suda anche con lo spagnolo Joaquim Salarich, secondo a soli 7 centesimi dopo essere stato davanti fino al penultimo settore. Per l'iberico si tratta comunque del suo miglior risultato in carriera.

13:00 - Sala si salva

Tommaso Sala rischia la sua prima uscita della stagione (nessuno a parte lui ha completato tutte le gare di Coppa del Mondo 2021/2022), ma si salva in un paio di occasioni e taglia il traguardo. Troppi errori rispetto al solito, ci aveva abituato a manche pulite. Chiude in quinta posizione provvisoria a poco più di mezzo secondo.

12:57 - Jakobsen e Aerni out

Due uscite importanti fanno recuperare ulteriori posizioni ai nostri azzurri. Kristoffer Jakobsen colleziona il sesto ritiro consecutivo, mentre Luca Aerni inforca e rischia anche di farsi male, dato che lo sci si gira senza staccarsi dall'aggancio con lo scarpone.

12:54 - Gross secondo

Doppietta italiana in questo momento, ma non siamo neanche a metà della seconda manche. Intanto ci godiamo Vinatzer e Stefano Gross in testa, staccati di 25 centesimi. Buona prestazione anche da parte del 35enne della Val di Fassa.

12:50 - Razzoli indietro

Giuliano Razzoli subisce tanto il tracciato rovinato, a differenza di Vinatzer. Nessun recupero per il 37enne emiliano, che paga più di un secondo dal connazionale all'arrivo.

12:45 - Vinatzer in testa!

Grandissimo Alex Vinatzer! Non era facile mantenere la posizione su Zubcic con un fondo che sta cedendo, invece l'azzurro ha rischiato e ci è riuscito. Nonostante un errore a fine ripido, l'azzurro mantiene 36 centesimi di vantaggio sul croato. Ora può arrivare un'altra delle sue rimonte a cui siamo stati abituati in stagione.

12:42 - Pista rovinata, tutti in difficoltà

Zubcic sta sbaragliando la concorrenza nelle posizioni di rincalzo. Sicuramente il croato ha approfittato di una pista ancora pulita sotto i suoi sci. Invece ora la neve sta cominciando a sfaldarsi, in particolare nel tratto finale, dopo aver tenuto per quasi tutte le 72 discese della prima manche.

12:33 - Zubcic all'attacco

Filip Zubcic va a tutta in questa seconda manche, facendo meglio di 69 centesimi rispetto a Ryding, con cui condivideva lo stesso tempo dopo la prima manche. Potrebb recuperare molte posizioni.

12:31 - Ryding apre la seconda manche

Con un brivido all'ultima porta, Dave Ryding chiude la prova con un tempo di manche più veloce del migliore della prima. Tracciato più veloce quindi.

12:20 - A breve la seconda manche di slalom maschile

Tutto pronto a Garmisch per la seconda manche dello slalom maschile: alle 12.30 si riparte con Tanguy Nef al comando e i primi cinque racchiusi in mezzo secondo. Quattro gli azzurri in gara, ma lontani più di un secondo e costretti alla rimonta: 23° Vinatzer, 21° Razzoli, 18° Gross, 15° Sala
Il report della prima manche

Miracolo Nef: in testa col pettorale 25!

12:10 - Con Simader si chiude la gara femminile

Con Sabrina Simader, la kenyana, si chiude la discesa di Crans Montana. Vince dunque Ester Ledecka davanti a Ragnhild Mowinckel e Cornelia Huetter. Noi ci prendiamo qualche minuto di pausa e torniamo con la seconda manche dello slalom maschile.

Ledecka torna a vincere sugli sci! Dominata la discesa

11:45 - La gara va avanti, ma ormai non ha granché da raccontare

Noi non abbiamo più molto da raccontare, perché la gara va avanti, ma senza grande pathos. Come dicevamo, ormai la classifica della parte alta è decisa.

11:37 - Possiamo dirlo: vince Ledecka

Anche se lei nell'intervista dice che ci sono ancora tante atlete a dover scendere, dopo le prime 30 possiamo dirlo: Ester Ledecka vince la discesa di Crans Montana.

11:34 - Bravissima Nufer, quarta!

Col pettorale numero 30, Priska Nufer aggiusta ulteriormente la classifica di discesa, perché è quarta dopo una gara strepitosa.

Goggia troppo lenta, ma riesce a difendere il pettorale rosso

11:31 - Gauche, nulla da fare

Era andata bene in prova Laura Gauche, ma poi nulla di fatto. È 12ª alle spalle di Goggia. Ora Marsaglia.

11:25 - Gara cristallizzata?

Difficile che ormai qualcuna possa impensierire Ledecka. Ma aspettiamo ancora a darla come vincitrice.

11:22 - Miradoli lontana dal podio

Poteva essere una delle candidate a impensierire Ledecka, ma Miradoli non è performante e chiude con lo stesso tempo di Nicol Delago.

11:20 - Lontana anche Nicol

Peccato per Nicol, che aveva fatto una buona parte alta, ma poi si perde anche lei in linee imprecise. Un ritardo di 2.06 ed è 16ª.

11:18 - Fest 15ª

Nadine Fest è 15ª, alle spalle di Federica Brignone. Adesso c'è Nicol Delago, speriamo!

11:12 - Vlhova indietro

Fatica anche Petra Vlhova, che è 17esima su 18 al traguardo con 2.49 di ritardo. Al momento la classifica di specialità vede ancora Goggia davanti a Suter, staccate di 64 punti (mentre prima erano 69).

11:10 - Terza Huetter!

Bravissima Cornelia Huetter, che partiva con +0.43 al primo intermedio, ma è stata anche in luce verde probabilmente grazie al vento.

11:08 - Che sofferenza Stuhec

È un gran dispiacere vedere Ilka Stuhec così in difficoltà. La slovena fatica per tutta la prova e al traguardo ha ben 2.79 di ritardo ed è ultima.

11:06 - Flury lontanissima

Lontanissima Jasmine Flury, che accumula ritardo lungo tutto il tracciato e al traguardo ha 2.30, davanti solo a Scheyer.

11:03 - Ritardo pesante per Brignone

Parte lenta Federica Brignone, che fa tutta la gara di rincorsa e non riesce a finalizzare le linee, stando sempre troppo larga. Prende 1.82 ed è penultima. Italiane tutte in sequenza.

11:01 - Curtoni perde tutto nel finale

Elena Curtoni tra alti e bassi. Malino la prima part, bene quella centrale, poi comincia a frenare nel finale e perde tutto. È 12esima, dietro Delago. E ora Brignone!

10:59 - Scheyer dietro Delago

Male male Scheyer, linee sbagliate e poca velocità. Ed è alle spalle della nostra Nadia. Ora Elena Curtoni!

10:58 - Gagnon sesta, non parte Weidle

Gagnon taglia il traguardo col sesto temo. Non c'è invece Weidle, che dopo la caduta in provanon si predenta al cancelletto.

10:55 - Ahihai, Nadia Delago ultima

Da metà gara in poi Nadia Delago si fa trasportare dalla pista, invece di aggredirla. Arriva al traguardo con 1.57 di ritardo ed è decima, anche alle spalle di Goggia.

10:52 - Gisin quinta

Michelle Gisin ci crede fino all'ultimo. Stava andando bene, ma al penultimo intermedio comincia a perdere e al traguardo è quinta a 1.12.

10:49 - Siebenhofer davanti a Suter

Ramona Siebenhofer si inserisce davanti a Corinne Suter. Adesso l'obiettivo è che si piazzino tutte davanti al duo Suter-Goggia, in modo che il gap di punti odierni tra le due si riduca progressivamente, in ottica classifica di discesa.

10:47 - Ma che Ledecka!

Ester Ledecka è un fulmine! Sempre in luce verde, la ceca trova linee precise e pulite e al traguardo scalza Mowinckel dal leaders' corner, con 21 centesimi di vantaggio.

10:45 - Malino Goggia, è dietro Suter

Gara faticosa per Sofia Goggia, che scende con linee strane e non sempre performanti. Sci esterno sempre troppo in scarico e fatica per la bergamazsca, che al traguardo ha 1.26 di distacco, ed è immediatamente alle spalle di Suter.

10:43 - Haehlen distante

Jooana Haehlen non ripete la buona prestazione delle prove e sbaglia qualcosina qua e là. È terza a 90 centesimi. Ora forza Sofia!

10:40 - Suter già giù dal podio!

Male Corinne Suter, che sbava le linee in più punti e perde velocità. È soltanto quarta, a 1.01 da Mowinckel. Un pericolo in meno per Goggia.

10:38 - Garone di Mowinckel

Linee perfette per Ragnhild Mowinckel e parte tecnica pennellata: la norvegese è davanti di ben 77 centesimi. E ora Suter.

10:36 - Puchner al comando

Bella gara nella parte centrale di Mitjam Puchner, che al traguardo ha 22 centesimi di vantaggio sulla connazionale.

10:34 - Al traguardo Tippler

Arriva al traguardo Tamara Tippler: il suo tempo è di 1:31.37. Sarà il suo tempo a fare da raffronto per gli intermedi e il finale.

10:31 - Subito fuori Gut!

Incredibile Lara Gur-Behrami! Sbaglia completamente traiettoria e salta una porta. Nulla di grave, ma non abbiamo riferimenti cronometrici.

10:27 - Tra poco la discesa femminile

Stacchiamo per ora dallo slalom maschile e ci catapultiamo a Crans Montana, dove torna in gara Sofia Goggia dopo il calvario che l'ha portata all'argento olimpico di Pechino. La bergamasca avrà il pettorale numero 7, la sua rivale diretta Corinne Suter il 5. Le due sono in lotta per la coppa di specialità

10:23 - La situazione in slalom dopo i primi 30

Al comando a sorpresa dunque Nef, con 7 centesimi di vantaggio su Kristoffersen e 8 su Meillard. Tutti vicini nelle prime posizioni, mentre il migliore italiano è Tommaso Sala, 12°. Razzoli e Vinatzer nei venti.

Sala il migliore azzurro dopo la prima manche

10:15 - Nef cambia tutto!

Clamoroso Tanguy Nef, che passa davanti a tutti col pettorale numero 25! Gran progressione dell'elvetico da meta in giù, dove Kristoffersen non è stato irresistibile, infatti abbassa il miglior tempo di manche per sette centesimi. È lui il nuovo leader della gara.

10:05 - Sala sfiora la top-10

Discreta prova di Tommaso Sala, che nonostante le condizioni della neve sfavorevoli riesce a mantenere il secondo di distacco sul ripido, limitando i danni nella seconda parte. È il migliore italiano, piazzandosi in undicesima posizione, distante +1.25 dal leader Kristoffersen.

9:54 - Fuori Braathen!

Si riapre e rischia di stravolgersi la classifica di specialità! Dopo il secondo in graduatoria, finisce fuori in prima manche anche il leader Lucas Braathen! Inforcata pesantissima del norvegese, si tratta del terzo ritiro consecutivo tra Pechino 2022 (gigante e slalom) e la gara odierna.

9:50 - Male anche Razzoli

Purtroppo i due azzurri scesi finora sono i fanalini di coda di questa classifica. Giuliano Razzoli gira troppo sul ripido e paga più di un secondo e mezzo all'arrivo, dietro di lui soltanto Vinatzer.

9:48 - Yule terzo!

Di pura esperienza, Daniel Yule si piazza virtualmente sul podio a 40 centesimi di distacco dal leader. Soltanto il connazionale Meillard (secondo) era riuscito a stare così vicino a Kristoffersen sul ripido, poi Yule rimane sugli stessi tempi, senza guadagnare né perdere. Ma è quanto basta per finire in terza posizione.

9:46 - Vinatzer indietro

Alex Vinatzer non riesce ad ingranare in questa prima manche. L'azzurro paga più di tutti ed è uno dei pochi tra i primi dieci scesi a perdere ulteriormente rispetto al leader. Lo svantaggio su Kristoffersen a metà gara è pesante: +1.62. Serve la rimonta in seconda manche.

9:44 - Strolz sesto

A causa della neve salata che sta cominciando a spaccarsi, tutti gli atleti pagano almeno un secondo nella prima parte del tracciato, per poi recuperare qualche decimo dal leader Kristoffersen nella seconda metà. Così fa anche Johannes Strolz, chiudendo sesto a poco meno di un secondo.

9:41 - Noel lontano

Il campione olimpico in carica Clement Noel non si trova a proprio agio su questa neve, che sta già cominciando a rovinarsi. In grossa difficoltà sul ripido, chiude ad oltre un secondo di distacco facendo segnare il tempo più alto, al momento.

9:38 - Meillard dietro di un solo centesimo!

Ottima prima manche di Loic Meillard! Limita i danni meglio di tutti gli altri sul ripido (+0.34), però molla gli sci e recupera dove Kristoffersen ha lasciato margine per migliorare. Infatti l'elvetico arriva ad un solo centesimo di ritardo, in seconda posizione provvisoria.

9:36 - Strasser a mezzo secondo

Sempre in luce rossa anche il "padrone di casa" Linus Strasser. Meglio di Kristoffersen nella parte centrale, poi si pianta sul finale e termina a 50 centesimi di ritardo.

9:34 - Feller fatica ma si difende

Partenza troppo controllata per Manuel Feller, che paga quasi un secondo a metà tracciato, ma da lì in poi l'austriaco trova il ritmo giusto e dimezza lo svantaggio, fino a tagliare il traguardo con 42 centesimi di ritardo su Kristoffersen.

9:32 - Out Foss-Solevaag!!

Secondo atleta a scendere e subito colpo di scena! Sebastian Foss-Solevaag inforca e poi scivola, diventando il primo ritirato di giornata. È il terzo "zero" collezionato in slalom in stagione per il bronzo olimpico.

9:31 - Kristoffersen apre le danze

Henrik Kristoffersen è il primo a scendere, non commette sbavature su un tracciato che gira molto, in particolare nella prima parte. Il norvegese chiude col tempo di 53"53.

9:25 - I favoriti

Classifica di specialità ancora apertissima, con Lucas Braathen che deve difendere il suo vantaggio di 37 punti dal connazionale Sebastian Foss-Solevaag. Henrik Kristoffersen cerca di sfruttare il pettorale numero 1 per risalire, mentre Clement Noel tenta di ripetersi dopo l'oro olimpico e la vittoria nel primo slalom di stagione.

9:20 - Azzurri in gara

Il settore maschile deve riscattare una deludentissima parentesi olimpica e proverà a farlo già dalla prova sui pali stretti con tre possibili carte da podio: Alex Vinatzer, Giuliano Razzoli e Tommaso Sala. Assente Manfred Moelgg causa Covid.
I pettorali dei sette azzurri presenti oggi: 10 Vinatzer, 12 Razzoli, 20 Sala, 29 Maurberger, 34 Gross, 41 Liberatore, 66 Katslunger.

9:10 - Tra poco inizia lo slalom maschile

Amiche ed amici di Eurosport, benvenuti! Nuovo weekend all'insegna dello sci alpino, torna la Coppa del Mondo. Non si gareggiava dal 2010 in slalom a Garmisch-Partenkirchen, dopo 12 anni gli uomini tornano sulla pista "Gudiberg". Prima manche in programma alle 9:30.

Segui la seconda manche di slalom maschile on demand

Premium
Sci alpino

Garmisch Partenkirchen | Slalom uomini (2a manche)

01:35:34

Replica
Garmisch-Partenkirchen
Kristoffersen, rimontona e doppietta-slalom a Garmisch
27/02/2022 A 12:34
Garmisch-Partenkirchen
Razzoli il migliore degli italiani, ma niente podio
27/02/2022 A 12:22