Tom Coronel ha compiuto 50 anni all'inizio dell'anno ma, come il carismatico olandese tiene a precisare, "la macchina non sa quanti anni hai".
Per il WTCR - FIA World Touring Car Cup 2022, l'auto in questione è un'Audi RS 3 LMS gommata Goodyear e gestita dal Comtoyou DHL Team Audi Sport. Ecco cosa ha detto il concorrente del WTCR Trophy in vista della WTCR Race of Germany, che si svolgerà questa settimana al Nürburgring Nordschleife (26-28 maggio).

Fai gare del WTCR con un programma nel TCR Europe, dove ha già vinto nel 2022. Quanto aiuta correre più spesso?
"È sempre positivo fare chilometri perché poi ci si sente più affiatati con la macchina. Il chilometraggio aiuta sempre, sia che si tratti di gare che di test, perché significa che tu e la macchina siete più connessi".

Concordi sul fatto che non sei mai stato così preparato all'inizio di una nuova stagione?
"Sembra di sì. Credo che l'anno scorso e quest'anno siano stati gli anni in cui mi sono preparato meglio, insieme alla squadra, alla macchina e anche a me stesso. Ci sono stati anni in cui non ho fatto test prima della prima gara, ma questo non posso dirlo ora".

Cosa può aspettarsi il WTCR da Tom Coronel in questa stagione?
"L'obiettivo è sempre quello di vincere almeno una gara e fare qualche podio. I momenti di notorietà sono interessanti per me e per i miei partner, ma sarà molto difficile perché il WTCR è così competitivo, è irreale. Sembra che ogni anno diventi sempre più forte e questo significa che bisogna essere più concentrati".

Per questa stagione sono state apportate modifiche al format sportivo, con la gara a griglia inversa che ora è diventata Gara 2, una Gara 1 più lunga e un nuovo sistema di punteggio per le qualifiche. Che ne pensi?
"Conosco questo format da tempo e ritengo che il sistema di punteggio per le qualifiche sia molto efficace, perché i punti sono necessari e quindi si tratta sempre di ottenere il massimo dalla vettura, niente più giochi. È così che dovrebbe essere e una gara più lunga e una più corta, ma sempre a griglia invertita, è il massimo che possiamo ottenere".

Se l'obiettivo è vincere la gara a griglia invertita, dovrete stare attenti in Gara 1, giusto?
"Bisogna essere intelligenti e questo lo rende anche interessante. Ma quando sei un pilota di auto da corsa e hai il casco in testa e vedi uno spazio, onestamente non pensiamo a questa situazione".

Questa è la tua 33esima stagione nelle corse, un grande risultato. Ma sei motivato come quando avete iniziato?
"Sì, ma sa qual è il problema? Ho da poco festeggiato il mio 50° compleanno, ma mi sento un 24enne. È una difficoltà che ho con me stesso, perché continuo a correre con tutti i miei amici e a massacrarli. Qualsiasi cosa faccia, la competitività è ancora nel mio sangue e nella mia mente e quindi lo spirito è ancora lo stesso di quando ho iniziato a correre. È una situazione strana da spiegare, quindi ho rubato una citazione di Jan Lammers: "La macchina non sa quanti anni hai". Questo aiuta nella mia situazione. C'è qualcosa di strano nella mia mente che mi spinge a continuare".

Il Nürburgring Nordschleife è il prossimo appuntamento del WTCR. Quanto è bello questo circuito?
"Il Nürburgring non è un grande circuito, è il migliore del pianeta Terra. Non c'è niente di così folle, di così intenso che si provi quando si guida sul Nordschleife. È un circuito che ho sempre amato, ma bisogna rispettare la pista e capirsi perché il giro è così lungo ed è così difficile collegare tutto. Bisogna conoscere i punti giusti, dove accelerare, dove comportarsi perché altrimenti si distrugge la macchina. Sono un fan del Nordschleife, sempre, ci ho già corso una gara VLN quest'anno, quindi sono più preparato che mai. Ci sono alcune curve che sto ancora migliorando rispetto al passato. Ho fatto tanti giri, sono molto bravo su quel circuito, ma ho fatto cose che non avevo mai fatto prima. Dopo il test che abbiamo fatto di recente, ho detto al mio ingegnere che mi sentivo bene con la macchina, le gomme e il circuito che volevo iniziare subito le gare! Ho fatto delle curve a tavoletta che non avevo mai fatto, cosa che normalmente non è possibile, e sono rimasto sorpreso, ma è per questo che mi sento così ben preparato".
WTCR
WTCR Gara 2: vittoria di Azcona contro un brillante Huff
UN' ORA FA
The post Coronel: “Non ho intenzione di alzare il piede” appeared first on FIA WTCR | World Touring Car Cup.
WTCR
WTCR Gara 1: Magnus batte Huff ad Aragon
2 ORE FA
WTCR
Qualifiche: Magnus centra la Pole ad Aragon con un giro perfetto
3 ORE FA