Alla vigilia delle convocazioni del ct Fausto Scotti per i Mondiali di ciclocross, Fabio Aru scioglie le riserve e rinuncia alla partecipazione della rassegna iridata. Il corridore sardo ha cominciato, dal 19 gennaio scorso, la preparazione alla stagione su strada - con la sua nuova squadra della Qhubeka-Assos - e ha deciso di mettere fine alla stagione di ciclocross per essere in forma ai prossimi appuntamenti. La decisione di Aru è arrivata comunque in accordo al commissario tecnico, e i due hanno deciso di lasciare spazio agli “specialisti” per poter centrare il miglior risultato possibile nella prova del 31 gennaio in Belgio.

L'annuncio di Fabio Aru

Ciclocross
Aru: "Per il cross mi sono pure comprato la bici"
14/01/2021 A 13:49
Sono nel training camp della mia nuova squadra, la Qhubeka Assos, da martedì 19 e abbiamo trascorso delle giornate veramente importanti e ci stiamo conoscendo ogni giorno di più con i miei nuovi compagni, con tutto lo staff, meccanici, massaggiatori e direttori sportivi. Devo dire che il feeling è molto buono e sono veramente sereno, motivato e contento del mio nuovo team. [Aru su instagram]
Non prenderò parte ai prossimi Campionati del mondo di Ciclocross del 31 gennaio in accordo col ct Fausto Scotti, con cui ci siamo sentiti regolarmente nelle ultime settimane. Abbiamo preso la decisione di non prendere parte ai Mondiali perché è giusto lasciare lo spazio agli specialisti della disciplina e ai giovani che hanno dedicato tanto tempo a questa disciplina. Per me il ciclocross ha rappresentato una grandissima ripartenza dopo questi anni veramente difficili per me e quindi ringrazio tutto l’ambiente del ciclocross che mi ha accolto a braccia aperte. Ringrazio anche la mia squadra che mi ha permesso di partecipare a varie gare di ciclocross. Ho indossato la loro maglia per la prima volta il 3 gennaio proprio in una gara di cross. Spero a breve di poter mettere il numero sulla schiena nelle gare su strada

Aru comincerà con il Tour de la Provence

Aru aveva cominciato la stagione con l'Adriatico Tour di Ancona (4° posto), passando per il 15° posto di San Fior, il 6° posto di Cremona, l'8° posto a Sant’Elpidio, il 10° posto ai campionati Nazionali di Lecce (con successo di Gioele Bertolini) e il 15° posto al GP Friuli. Ora occhi sulla stagione su strada: Fabio Aru dovrebbe debuttare il prossimo 11 febbraio nel Tour de la Provence (corsa a tappe di 4 giorni).

Aru, giornata nera: si stacca, manda a quel paese la moto e si ritira

Ciclocross
Aru, niente Mondiali: comincerà la stagione su strada
10/01/2021 A 16:10
Ciclocross
Bertolini è il nuovo campione italiano: Aru è 10°
10/01/2021 A 15:57