La stagione 2021 è ufficialmente iniziata con il GP La Marseilles e l'Étoile de Bessèges (con un grande Pippo Ganna che ha vinto due tappe), ma ci sono ancora altri corridori che devono debuttare. Alcuni di questi li vedremo all'opera nel Tour de la Provence, nel sud della Francia, che proporrà nel suo percorso il Mont Ventoux (che tornerà al Tour de France quest'anno). Un bel battesimo per il Campione del mondo Julian Alaphilippe, ma anche per Fabio Aru alla prima gara con la maglia della Qhubeka Assos dopo la parentesi invernale nel ciclocross.

Dove seguire il Tour de la Provence in tv

Il Tour de la Provence verrà trasmesso in esclusiva su Eurosport Player. Il live streaming sarà attivo tutti i giorni dalle 13:30 con tanti contenuti esclusivi e senza pubblicità. Inoltre sul Player potrete assistere a tutte le gare dell'anno del circuito World Tour, compreso Giro d'Italia, Tour de France e in esclusiva la Vuelta. Guarda tutti i pacchetti a disposizione.
Ciclismo
Elia Viviani torna ad allenarsi dopo l'operazione al cuore
08/02/2021 A 22:09

Tappa 1: Aubagne > Six-Fours-les-Plages di 179,3 km

Dopo 116 giorni dalla frattura del metacarpo 2 e 4 della mano destra, Alaphilippe regala già spettacolo. Era la prima gara della stagione, la prima dopo l'infortunio al Giro delle Fiandre che gli aveva fatto concludere anticipatamente il 2020. Il Campione del mondo in carica, però, mette in piedi uno show con un attacco a 70 km dal traguardo. Con lui ci sono anche Gianni Moscon e Giulio Ciccone (colui che aveva lanciato per primo l'attacco) e il duo italiano litiga spesso con il francese per la consistenza dei cambi. Alaphilippe corre per sé, ma è pronto anche a dare una mano ai suoi in caso di arrivo in volata e così è, con il rientro del plotone e lo sprint di Six-Fours-les-Plages che viene vinto proprio da Davide Ballerini su Arnaud Démare. Grande lavoro di Alaphilippe, ma che rimonta di Ballerini che ha azionato il turbo e si è mangiato al traguardo il miglior velocista del 2020. Che prima tappa del Tour de la Provence che, comunque, vede un Alaphilippe scatenato e pronto a conquistare la maglia di leader.
La cronaca della gara
Le parole di Davide Ballerini
VINCITORE TAPPA: Davide Ballerini (Deceuninck Quick Step) | LEADER: Davide Ballerini (Deceuninck Quick Step)

Super Ballerini, Démare sverniciato: rivivi la volata

Prima gara e Alaphilippe scatta già a -70 km con Moscon e Ciccone

12 febbraio, tappa 2: Cassis > Manosque di 170,6 km

Dopo la grande vittoria su Démare a Six-Fours-las-Plages, Davide Ballerini concede il bis e vince anche a Manosque conquistando uno sprint diverso dal solito. Questo perché c'è stata una brutta caduta all'ultimo km, caduta che ha spezzato il gruppo, con Ballerini lesto a rimanere nelle primissime posizioni insieme a gente come Ciccone, Konrad, Teuns, Aranburu. Bravo Ballerini a trovare il guizzo giusto e a cogliere un'altra vittoria, proprio su Ciccone che dimostra comunque una buona condizione dopo la fuga della prima tappa. A terra ci finisce anche Alaphilippe che aveva qualcosa in mente per il Mont Ventoux e invece adesso dovrà fare i conti con le ferite. Tappa caratterizzata da una fuga composta da cinque uomini: tra questi si è messo in luce anche Filippo Conca, della Lotto Soudal, che è stato ripreso solo a 17 km dal traguardo.
La cronaca della gara
VINCITORE TAPPA: Davide Ballerini (Deceuninck Quick Step) | LEADER: Davide Ballerini (Deceuninck Quick Step)

Ballerini vince un'altra volata e che duello con Ciccone

13 febbraio, tappa 3: Istres > Mont Ventoux di 153,9 km

Sul Mont Ventoux si è scatenata la bagarre che tutti sognavamo di vedere. E che Bernal, il colombiano ha corso molto bene, anche al di sopra delle aspettative considerando che è rientrato da poco da un brutto infortunio. Il colombiano ha battuto Alaphilippe in una sfida che ricordava molto il Tour 2019, ma sul Mont Ventoux a centrare il bersaglio grosso è Ivan Ramiro Sosa partito in solitaria a 4,7 km. L'altro colombiano della Ineos Grenadiers fa così doppio colpo, prendendosi anche la classifica generale.
La cronaca della gara
VINCITORE TAPPA: Ivan Ramiro SOSA (Ineos Grenadiers) | LEADER: Ivan Ramiro SOSA (Ineos Grenadiers)

Sosa, Bernal e Alaphilippe: rivivi la battaglia sul Mont Ventoux

14 febbraio, tappa 4: Avignon > Salon-de-Provence di 163,2 km

Si chiude il Tour de la Provence con l'ultima volata che non sorride però a Davide Ballerini che non riesce a concretizzare l'ottimo lavoro di Alaphilippe e Stybar. Il corridore della Deceuninck Quick Step si piazza comunque 2°, alle spalle del sorprendente Bauhaus che non vinceva da più di un anno: dal Saudi Tour del febbraio 2020. Comunque un ottimo piazzamento per Ballerini che aveva invece conquistato le tappe di Six-Fours-les-Plages (la 1a frazione) e Manosque (la 2a frazione). Lontanissimo Démare che perde le posizioni dei compagni di squadra, al 3° posto invece Bouhanni che litiga con Ballerini. Si chiude anche il discorso classifica generale che vede la vittoria del colombiano Iván Ramiro Sosa grazie al successo sul Mont Ventoux: al 2° posto Alaphilippe scavalca Bernal solo grazie alla volata di oggi, ma anche l'altro colombiano della Ineos ha dimostrato di essere tornato e di poter puntare al prossimo Giro d'Italia. Bernal potrà vincere la corsa rosa?
La cronaca della gara
Le parole di Davide Ballerini
Le parole di Matteo Moschetti
VINCITORE TAPPA: Phil BAUHAUS (Bahrain Victorious) | LEADER: Ivan Ramiro SOSA (Ineos Grenadiers)

Tra Ballerini e Bouhanni, la spunta Bauhaus: rivivi l'ultima volata

Etoile de Bessèges
Ganna favoloso: fa doppietta e vince la crono di Alès
07/02/2021 A 15:17
Tour de France
Ciclismo in diretta: calendario e risultati del World Tour 2021
05/02/2021 A 17:58