Ci avviciniamo verso la terza settimana del Tour, ma prima due tappe molto nervose e stuzzicanti. Le trappole sono dietro l'angolo, anche in questa Carcassonne-Quillan che vede nel finale in GPM di 2a categoria, ma di certo non è la salita di Tignes affrontata domenica scorsa. Eppure qualcuno si muoverà per segnalare la sua presenza e ricucire in classifica. C'è la battaglia per la vittoria, la battaglia per il podio e tanto altro...
Segui la DIRETTA SCRITTA
Tutte le classifiche dopo la 13a tappa
Tour de France
Tour de France: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
27/06/2021 A 00:54

Classifiche e risultati

| Classifica generale | Ritiri e squalificati | L'Albo d'oro del Tour |
POGACAR VERRÀ ATTACCATO SUI PIRENEI?

Il percorso della 14a tappa

Prima parte di gara non troppo impegnativa, ma dovrebbe esserci comunque corsa dura per i vari tentativi di entrare nella fuga di giornata. Dopo 50 km il primo GPM: il Col du Bac di 3a categoria. Qui potrebbe essersi ormai composta la fuga, con dentro sia i corridori a caccia di punti per la maglia a pois, che quelli per la maglia verde visto che si arriva subito al traguardo volante di Lavelanet in leggera salita. Dopo lo sprint comincerà il Col de Montségur, vero inizio dei Pirenei di questo Tour. Salita non lunga, ma si andrà sopra i 1000 metri con pendenze in doppia cifra. Discesa e poi si sale di nuovo, prima con il Col de la Croix des Morts (2a categoria al 5,7% di pendenza media) e poi con la Côte de Galinagues (3a categoria al 9%). Nulla di eccezionale, dipende ovviamente dal ritmo che verrà imposto davanti e dietro. Discesa e si scala il Col du Campérié, che non viene nemmeno segnalato come GPM. Ultimato quello, comincerà la vera ascesa di giornata, quella del Col de Saint-Louis. 4,7 km al 7,4%, ma il punto più duro sarà passato il primo km di salita. Lì le pendenze sfioreranno il 10% e, dopo la stanchezza accumulata, quello sarà il punto utile per scattare. In cima ci saranno i secondi di abbuono e poi discesa di 13,4 km, fino ai -3,5 km. Da lì sarà tutta pianeggiante fino a Quillan.
https://i.eurosport.com/2021/06/29/3163362.jpg
GPM e altimetrie:
-Al km 50,9 Col du Bac (3a categoria): salita di 3,1 km al 5,3%;
-Al km 89 Col de Montségur (2a categoria): salita di 4,2 km all'8,7%;
-Al km 110,3 Col de la Croix des Morts (2a categoria): salita di 6,8 km al 5,7%;
-Al km 126,3 Côte de Galinagues (3a categoria): salita di 2,2 km al 9%;
-Al km 152,5 Col du Campérié (non classificato come GPM): salita di 3,1 km al 4%;
-Al km 166,8 Col de Saint-Louis (2a categoria): salita di 4,7 km al 7,4%;

Guarda il Col de Saint-Louis in 3D: la prima difficoltà dei Pirenei

Programmazione tv

Tutte le tappe della 108a edizione del Tour de France saranno trasmesse in diretta integrale su Eurosport 1 (canale 210 di Sky, disponibile anche su DAZN) e in live-streaming su Eurosport Player (anche su TIMVISION) e Discovery+, il nuovo servizio ott di Discovery con tutto il meglio dell’intrattenimento e della programmazione sportiva di Eurosport. Non resta che collegarsi su Eurosport e Eurosport Player dal 26 giugno al 18 luglio, con il commento di Luca Gregorio e Riccardo Magrini. Per gli abbonati a Eurosport Player, anche la possibilità di gustarsi le tappe in integrale senza pubblicità e con tanti contenuti in più.

Tour 2021, Tappa 14: Carcassonne-Quillan, profilo in 3D

I favoriti

Visto il finale in discesa e la voglia di andare in fuga, non consideriamo tra i favoriti gli uomini di classifica. È più una tappa per corridori alla van Aert o alla Alaphilippe che vorranno riprovarci dopo l'azione sul Mont Ventoux, che ha visto vincere il belga della Jumbo Visma. Non mancheranno altri uomini, però, e speriamo che si inserisca nella fuga anche il nostro Mattia Cattaneo, desideroso di gloria dopo il 2° posto di Tignes.
È una tappa molto strana che potrebbe vedere all'attacco anche corridori alla Colbrelli, Aranburu, Cort Nielsen o Matthews. Insomma, i velocisti da montagna. Inserendosi nella fuga, e tenendo fino al Col de Saint-Louis, possono sperare di dire la loro sul traguardo di Quillan. Un nichelino su Colbrelli ce lo mettiamo e speriamo.
C'è anche la battaglia per la maglia a pois e uno scalatore, che si sia avvantaggiato, potrebbe addirittura finire tutto solo al traguardo. Quintana? Poels? Woods? Occhio però alla discesa e a non rischiare troppo in un finale molto particolare che ti può far perdere tutto quello che hai guadagnato sulla salita.
Van Aert, Alaphilippe ****
Cattaneo, Mollema, Izagirre, Fraile ****
Aranburu, Colbrelli, Latour, Mohoric, Woods, Daniel Martin, Pello Bilbao ***
Asgreen, Teuns, Poels, Ruben Guerreiro, Higuita, Cort Nielsen **
Matthews, Valverde, Pogacar, Vingegaard, Uran, Lutsenko, Quintana *

Pogacar è umano: Vingegaard lo stacca sul Mont Ventoux

Approfondimenti e dichiarazioni

Cavendish a un passo dalla storia: ora è a -1 da Merckx
Cavendish è il 7° più vincente della storia: 154 vittorie in carriera
Caleb Ewan, frattura alla clavicola: Tour finito, addio al Record
Madiot: "Questo non è più ciclismo, rischiamo dei morti così"
Denunciata la spettatrice che ha provocato la maxi caduta
15 mila euro e un anno di reclusione: ecco cosa rischia la tifosa colpevole della maxi caduta
Cassani ufficializza i 5 per Tokyo: Vincenzo Nibali c'è, escluso Formolo
Da Nibali a Cattaneo: solo 9 italiani al Tour, è record negativo
Solo 9 italiani al Tour: obiettivi e speranze degli azzurri
Borracce, la regola dei -50 km vale ancne al Tour de France

La gialla per Poulidor, l'assolo sul Mûr: il meglio di van der Poel

Tour de France: informazioni utili

Tutte le news sul Tour de France
Sabato 10 luglio, dalle 12:25 (collegamento tv)

Maxi caduta al Tour! Strike clamoroso per colpa di una "tifosa"

Tour de France
L'Albo d'oro del Tour de France: tutti i vincitori dal 1903 al 2021
14/06/2021 A 13:11
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53