Bum bum Pogacar. Negli ultimi 30 km della tappa di Le Grand Bornand, lo sloveno ha messo in chiaro le gerarchie di questo Tour, dando distacchi vertiginosi a tutti i suoi rivali. Non è riuscito a vincere la tappa, conquistata da Teuns, ma ha segnato un bel solco. Oggi altra tappa di montagna e l'osservato speciale è sempre lui. O qualcuno riuscirà a spuntarla? Almeno per la vittoria di tappa?
Segui la DIRETTA SCRITTA
Tutte le classifiche dopo l'8a tappa
Tour de France
Tour de France: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
27/06/2021 A 00:54

Pogacar indossa la sua 2a maglia gialla: la porterà fino a Parigi?

Classifiche e risultati

| Classifica generale | Ritiri e squalificati | L'Albo d'oro del Tour |
IL TOUR È GIÀ FINITO?

Il percorso della 9a tappa

Si comincia subito a salire, con la Côte de Domancy (2a categoria) che potrà essere trampolino di lancio per una fuga. Dentro ci saranno sicuramente i corridori a caccia della maglia a pois visto che a centro tappa ci sarà il primo hors catégorie di questa edizione. Dopo il traguardo volante di Praz-sur-Arly, si sale nuovamente verso il Col des Saisies (1a categoria), poi occhio alla discesa. È tutto un continuo di salite e discese con pochi tratti in pianura. Poi, come detto, avremo il Col du Pré, il primo hors catégorie di questo Tour. 12,6 km al 7,7%, chi scollina per primo si prende i 20 punti. C'è poco tempo per riflettere perché si fa subito il Cormet de Roselend (2a categoria) che vedrà sicuramente qualche attacco da lontano per tentare il successo di tappa. Dopo lo scollinamento, infatti, ci sarà un lungo tratto di discesa di 18,9 km che potrebbe favorire qualche azione, con uno o più corridori indaffarati ad approcciare l'ultima salita di Tignes con un buon margine da amministrare. Poi l'ultima salita: 21 km al 5,6% di pendenza media, con tratti al 9%. Non una salita terribile, ma la giornata sarà sfiancante. Si arriva a quota 2089 metri in cima al GPM. Non finisce qui, perché ci saranno altri 1900 metri da percorrere prima di arrivare nell'abitato di Tignes dove è posto il traguardo.
https://i.eurosport.com/2021/06/29/3163357.jpg
GPM e altimetrie:
-Al km 11,2 Côte de Domancy (2a categoria): salita di 2,5 km al 9,4%;
-Al km 49,4 Col des Saisies (1a categoria): salita di 9,4 km al 6,2%;
-Al km 80,9 Col du Pré (Hors Catégorie): salita di 12,6 km al 7,7%;
-Al km 93,3 Cormet de Roselend (2a categoria): salita di 5,7 km al 6,5%;
-Al km 143 Montée de Tignes (1a categoria): salita di 21 km al 5,6%;

Si va oltre i 2000 metri: guarda il GPM di Tignes in 3D

Siamo in Savoia: guarda il Col du Pré e il Cormet de Roselend in 3D

Programmazione tv

Tutte le tappe della 108a edizione del Tour de France saranno trasmesse in diretta integrale su Eurosport 1 (canale 210 di Sky, disponibile anche su DAZN) e in live-streaming su Eurosport Player (anche su TIMVISION) e Discovery+, il nuovo servizio ott di Discovery con tutto il meglio dell’intrattenimento e della programmazione sportiva di Eurosport. Non resta che collegarsi su Eurosport e Eurosport Player dal 26 giugno al 18 luglio, con il commento di Luca Gregorio e Riccardo Magrini. Per gli abbonati a Eurosport Player, anche la possibilità di gustarsi le tappe in integrale senza pubblicità e con tanti contenuti in più.

Tour 2021, tappa 9: Cluses-Tignes, il percorso in 3D

I favoriti

Vedendo quello che ha combinato nell'ultima tappa, Tadej Pogacar è il favorito numero per il successo di questa frazione. Sarebbe un modo come un altro per chiudere i giochi già dopo la prima settimana. Difficile vedere degli avversari credibili di Pogacar in salita, al momento, anche se potranno provarci Uran, Gaudu e Carapaz.
Qualcuno riproverà un'azione in fuga, nella speranza di accumulare un vantaggio sufficiente da poter amministrare sulla salita di Tignes. Ci riproverà Woods, magari in coppia con Daniel Martin, ci riproverà Poels. Così come Quintana, Cattaneo, Simon Yates e anche Miguel Ángel López ormai uscito di classifica.
Salite, dislivello e poi discesa finale. Percorsi che si sposano anche alle caratteristiche di certi tipi di corridori. Uno su tutti, Pello Bilbao anche se il basco - essendo 10° nella generale - sarà marcatissimo. Un altro nome che ci viene in mente è quello di Nibali che è perfetto su questi tipi di percorsi. Nibali che è a caccia di un successo che lo sblocchi: il siciliano non vince dal 27 luglio 2019, proprio da queste parti.
Pogacar *****
Gaudu, Vingegaard, Uran, Carapaz ****
Kelderman, O'Connor, Kuss, Quintana, Woods ***
Simon Yates, Guillaume Martin, Cattaneo, Enric Mas, Poels, Pello Bilbao **
Nibali, Mollema, Alahilippe, van Aert, Lutsenko, Higuita, Hamilton *

La giornata di Pogacar in 150”: scatti, forcing e maglia gialla

Approfondimenti e dichiarazioni

Caleb Ewan, frattura alla clavicola: Tour finito, addio al Record
Madiot: "Questo non è più ciclismo, rischiamo dei morti così"
Denunciata la spettatrice che ha provocato la maxi caduta
15 mila euro e un anno di reclusione: ecco cosa rischia la tifosa colpevole della maxi caduta
Pogacar contro Roglic e il mondo: l'obiettivo è confermare di essere il n° 1
Cassani ufficializza i 5 per Tokyo: Vincenzo Nibali c'è, escluso Formolo
Da Nibali a Cattaneo: solo 9 italiani al Tour, è record negativo
Solo 9 italiani al Tour: obiettivi e speranze degli azzurri
Cavendish punta al record di Merckx: 31 contro 34
Cavendish può battere il record di Eddy Merckx?
Borracce, la regola dei -50 km vale ancne al Tour de France

Altra batosta per Roglic: ma ci sono i suoi tifosi ad attenderlo

Tour de France: informazioni utili

Tutte le news sul Tour de France
Domenica 4 luglio, dalle 13:00 (collegamento tv)

Maxi caduta al Tour! Strike clamoroso per colpa di una "tifosa"

Tour de France
L'Albo d'oro del Tour de France: tutti i vincitori dal 1903 al 2021
14/06/2021 A 13:11
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53