Dopo le fatiche del Tour de France, molti dei corridori protagonisti in Francia si ritroveranno in Giappone per l'assalto ad una medaglia olimpica. Altri non hanno fatto il Tour, ma hanno fatto un percorso di avvicinamento di ben due mesi per arrivare al top della condizione proprio il 24 luglio, alla ricerca della gloria eterna. Ci sarà il campione in carica Greg Van Avermaet, ma anche Vincenzo Nibali (alla sua quarta Olimpiade), fino ad Alejandro Valverde che parteciperà per la quinta volta ai Giochi. Il murciano eguaglierà così il record di partecipazione di Murilo Fischer e George Hincapie (per quanto riguarda il ciclismo su strada).
Segui la DIRETTA SCRITTA
CHI VINCE L'ORO A TOKYO?
Tokyo 2020
Il ciclismo su strada a Tokyo 2020: gare, percorso e calendario
10/03/2020 A 15:04

Olimpiadi

Il medagliere | Il calendario completo | Gli Azzurri

Il percorso della prova olimpica

Corsa terribile di 234 km, con 5 GPM e 4865 metri di dislivello. Si parte però soft con un tratto di 40 km in pianura che vedrà comunque qualche attacco. Poi la strada comincia a salire, fino alla prima vera ascesa di giornata: il Doushi Road. Si arriva ad oltre 1120 metri, con una salita di 4 km al 6%. Subito dopo arriva il Kagosaka Pass, altra salita sopra i 1110 metri di altitudine però più esplosiva (4,7% di media) che sarà decisiva nella seconda parte del percorso (verrà affrontata due volte). Dopo il Kagosaka Pass discesa fino a Gotemba e si affronterà un nuovo GPM, quella di Fuji Sanroku. Verrà toccato il punto più alto della corsa, perché si arriverà a quota 1451 metri dopo una salita di 14,5 km al 6%. Discesa lunga e poi tratto di sali e scendi molto impegnativo che metterà altra fatica nelle gambe. Ai -63 km dall'arrivo, verrà toccata la linea del traguardo, entrando nel circuito finale. Ai -34 ecco la quarta salita di giornata, con il Mikuni Pass di 6,8 km al 10% di media, per un'altra salita che supererà i 1150 metri di altitudine. Non finisce qui, perché subito dopo ci sarà il secondo passaggio sul Kagosaka Pass. Ricordiamo, salita corta (solo 2,2 km), con il 4,7% di pendenza e con la stanchezza di 6 ore di corsa: potremo vedere qui l'attacco decisivo. Poi lunghissima discesa, ma negli ultimi 17 km la strada resta tortuosa con altri sali e scendi e uno strappetto che potrà rivelarsi decisivo. Ultimi 1000 metri tutti in pianura.
https://i.eurosport.com/2021/07/22/3177715.jpg
GPM e altimetrie:
-Al km 80,5 Doushi Road (1121 metri): salita di 4,3 km al 6,1%;
-Al km 96,5 Kagosaka Pass (1111 metri): salita di 2,2 km al 4,7%;
-Al km 139,2 Fuji Sanroku (1451 metri): salita di 14,5 km al 6%;
-Al km 201 Mikuni Pass (1171 metri): salita di 6,8 km al 10,1%;
-Al km 212,7 Kagosaka Pass (1111 metri): salita di 2,2 km al 4,7%;

Superbo van Aert: rivivi l'arrivo dopo i due Mont Ventoux

Programmazione tv

La prova in linea di Tokyo sarà trasmessa in diretta integrale su Eurosport 1 (canale 210 di Sky, disponibile anche su DAZN) e in live-streaming su Eurosport Player (anche su TIMVISION) e Discovery+, il nuovo servizio ott di Discovery con tutto il meglio dell’intrattenimento e della programmazione sportiva di Eurosport. Non resta che collegarsi su Eurosport e Eurosport Player nella notte del 24 luglio, con il commento di Luca Gregorio e Riccardo Magrini.

Nibali: "Olimpiadi? Ci devo arrivare con leggerezza..."

I favoriti

Sono due i grandi favoriti per la prova olimpica. Sono i due cannibali dell'ultimo Tour de France: Wout van Aert su tutti, corridore capace di vincere all'ultima Grande Boucle una cronometro, una tappa per velocisti e la tappa del doppio Mont Ventoux. Quella frazione ricorda, un minimo, proprio la conformazione di questa prova olimpica e se van Aert avrà conservato la gamba di una settimana fa, ecco che potrà seriamente dire la sua per la medaglia d'oro. Un altro corridore avvantaggiato da questo tipo di percorso può essere lo stesso Tadej Pogacar che ama le corse con molto dislivello e che resta lucido e vigile anche nei territori ostici, come discese e percorsi vallonati. Ha dimostrato di avere una grande gamba e può digerire al meglio una giornata dura come questa.
Lato Italia, il primo dei favoriti, guardando il percorso, è Gianni Moscon. Il corridore della Ineos Grenadiers, dopo essere stato ombra di Egan Bernal al Giro d'Italia, potrà finalmente avere semaforo verde per combinare qualcosa di importante per sé. A Innsbruck arrivò 5° ai Mondiali 2018, qui in Giappone è la nostra miglior carta per una medaglia olimpica. In stagione Moscon ha fatto grandi cose e, oltre al lavoro di gregariato per Bernal, ha vinto due tappe del Tour of the Alps e il GP Lugano subito dopo i campionati nazionali.
Non mancano però altri favoriti. Dallo stesso Roglic, che dividerà la leadership con Pogacar, a quei uomini abituati alle corse di un giorno come Lutsenko e Schachmann. In uscita dal Tour, segnaliamo anche un ottimo Gaudu che potrebbe mostrare tutto il suo talento in un percorso così duro. L'avvio di Tour è stato da dimenticare per il francese, che è cresciuto però di condizione negli ultimi 10 giorni sui Pirenei. Ma non dimentichiamo anche la presenza di corridori come Kwiatkowski, Woods, Evenepoel, Hirschi, Asgreen, Higuita e Valverde. Insomma, sono tanti i corridori che potranno giocarsi le proprie carte. Il timing, in questo caso, sarà decisivo. Puoi anche avere la gamba migliore, ma se parti troppo dardi...
Van Aert, Pogacar *****
Moscon, Roglic, Lutsenko, Gaudu, Schachmann ****
Damiano Caruso, Kwiatkowski, Woods, Vlasov, Evenepoel, Asgreen, Hirschi ***
Valverde, George Bennett, Adam Yates, Simon Yates, Higuita **
Majka, Nibali, Konrad, Valgren, Foss, Mäder, Carapaz, Porte, João Almeida *

Pogacar scatta in faccia a Carapaz e Vingegaard: rivivi la vittoria

Approfondimenti e dichiarazioni

Da Nibali a van Aert: la startlist definitiva delle Olimpiadi
Van Aert fa paura dopo il Tour: è il favorito per l'oro in ambo le prove
Nibali: "A Tokyo fa caldissimo, sembra di fare un bagno turco"
Il ct Cassani: "Non siamo a Tokyo per fare una comparsata"
Formolo: "Deluso per non essere stato convocato. Non ero inferiore ad altri"
Valverde a Tokyo: 5a Olimpiade, è record. E Pello Bilbao non la prende bene
Tom Dumoulin: "Oro a cronometro a Tokyo? Col bronzo salterei di gioia"
Roglic e Pogacar si dividono la leadership a Tokyo: Roglic farà anche la crono
Il bel gesto di Cameron Meyer: rinuncia a Tokyo per stare vicino al padre malato
Peter Sagan operato al ginocchio: niente Tokyo per lui
Fuglsang ammette: "Dopo il vaccino il mio corpo ha reagisto male. Vedremo se sarò a Tokyo"

Fair play Valverde: Kuss gli 'ruba' la vittoria, ma va subito a complimentarsi

Informazioni utili

Guarda tutte le gare delle Olimpiadi di Tokyo 2020 abbonandoti a Discovery+: 3000 le ore live, fino a 30 canali in contemporanea dedicati a tutte le 48 discipline e a tutti i 339 eventi previsti. E potrai rivedere quando vuoi tutte le gare nella sezione VOD. Abbonati ora su discoveryplus.it: dal 19 luglio al 1 agosto, 3 giorni di free trial e abbonamento per 12 mesi a 29,90 euro complessivi.

SPORT EXPLAINER: Ciclismo su strada

Tokyo 2020
L'inseguimento viaggia veloce: uomini e donne vedono le medaglie
IERI A 09:44
Tokyo 2020
Dagnoni: "Cassani? Abbassiamo i toni, pensiamo alle gare"
31/07/2021 A 21:28